Categorie
Google

Alternative a Google Search

In questo articolo sulle alternative a Google troverete motori di ricerca come DuckDuckGo e Startpage . Alternative a Google valide e che rispettano voi e la vostra privacy!

HAI INSTAGRAM? SEGUI IL NOSTRO PROFILO 📷

Siete stanchi delle solite ricerche e state cercando delle alternative a Google Search? La quantità di tracker e la capacità di profilazione di Google potrebbe allarmare molti anche perché oltre ad un evidente problema etico e morale nell’essere costantemente seguiti e profilati c’è anche il problema della cosiddetta ‘bolla culturale’. In breve significa che conoscendovi così bene Google vi proporrà principalmente cose che, secondo lui, a voi interessano evitandovi così di ampliare i vostri orizzonti perché vedrete sempre e solo gli stessi siti e gli stessi riferimenti.

Perché cercare alternative a Google Search? Io navigo in incognito!

Oltre a questo c’è anche il problema che in molti credono basti navigare in incognito per risultare invisibili e “unici” ma ricordatevi che non è così. Navigare in incognito serve solo a nascondere a voi stessi la cronologia, Google (ed il vostro provider) saprà tutto quello che state facendo e continuerà la vostra profilazione.
Lo sapevate ad esempio che anche i siti porno contengono tracker? Sì, venite tracciati anche nell’intimità digitale. Fatevi un favore e quando volete stare da soli con voi stessi utilizzare un browser sicuro come Firefox con relative estensioni, e se proprio dovete cercare qualcosa su Google fatelo utilizzando l’estensione Temporary Containers.

È bene ricordare comunque che rinunciare a Google e al regalare ad una azienda simile tutti i nostri dati si perdono molte comodità alle quali Google ci ha abituato come appunto le ricerche personalizzate e le ricerche piene di informazioni grazie ai database immensi che Google è riuscito a creare negli anni. Il compromesso è anche questo ed è per questo che andremo alla ricerca di alternative a Google Search. Non vogliamo più regalare i nostri dati al primo che passa solo perché una cosa è più comoda dell’altra, la nostra privacy è un diritto.

Provate voi stessi

Se non vi abbiamo ancora convinto, vi presentiamo alcuni giochini online che vi possono aiutare a capire, senza dilungarsi in noiose spiegazioni tecniche, quali sono le potenzialità dei tracker e delle pubblicità dei siti che visitate:
https://www.nothingprivate.ml/ pensavate di essere anonimi? Mettere un nome su questo sito. Aprite una pagina in incognito e visitate lo stesso sito. Ooops, non siete così invisibili come pensavate!
https://clickclickclick.click questo sito (in inglese) vi dimostra in maniera ironica e divertente quante cose si possono sapere di voi mentre navigate un sito. Provate a giocarci un po’!
https://iknowwhatyoudownload.com scaricate o avete mai scaricato dei Torrent? Fate un salto su questo sito, è possibile che siete già stati tracciati!
Privacy Chicken – Game questo gioco del Privacy Project vi spiega in maniera semplice come funziona la privacy. Vincere a questo gioco è davvero semplice: basta regalare tutti i propri dati.

Le alternative a Google Search

DuckDuckGo

DuckDuckGo, una delle alternative a Google Search

È senz’altro la papera più famosa del web ed è una delle alternative a Google Search, forse la migliore. DuckDuckGo nasce dall’idea di Gabriel Weinberg nel settembre del 2008. Di strada ne è stata fatta moltissima e nel 2019 ha battuto tutti i suoi record precedenti. Questo è sicuramente un buon segno per la privacy digitale!
Le ricerche di DuckDuckGo sono il risultato di una combinazione di varie fonti tra cui Wikipedia, Yahoo!, Bing e Yandex oltre che ad un proprio crawler. DuckDuckGo non tiene traccia né immagazzina nessuna delle ricerche fatte. Non c’è profilazione, nessun IP viene registrato e non ci sono risultati ad hoc. Non esistono tracker e i cookies vengono salvati solo se volete mantenere alcune impostazioni predefinite.

Nessuna censura


A differenza di Google Search, DuckDuckGo non fa alcun tipo di censura per questo potrete trovare anche torrent e molto altro. Oltre a tutto questo DuckDuckGo raccoglie annualmente donazioni in favore di progetti per la privacy come Tor Project e molti altri.
Ultima cosa, DuckDuckGo permette l’utilizzo dei !bangs. Spiegato in breve, potete usare alcune scorciatoie, chiamate bang, per cercare su altri siti. Ad esempio !g ciao cercherà la parola ciao direttamente su Google.
ANDROID sia sul Play Store che soprattutto su F-Droid si può trovare il browser di DuckDuckGo (come potete immaginare incentrato sulla privacy). In alternativa potrete usare il vostro browser preferito (qui i nostri consigli) e impostare come motore di ricerca predefinito DuckDuckGo.
APPLE STORE
anche sull’App Store potete trovare il browser di DuckDuckGo o, in alternativa, impostarlo come motore di ricerca predefinito sul vostro browser preferito.

CONTRO
DuckDuckGo ha i server solo negli USA e con il Patriot Act abbiamo già avuto modo di scoprire che l’NSA può fare pressoché quello che gli pare o quasi. Non resta che fidarsi perché queste sono solo speculazioni senza alcuna base né rivelazioni dietro.

Ecosia

Ecosia

Ecosia è un motore di ricerca tedesco che esiste dal 2009 ma solo recentemente ha avuto un boom, merito anche del cambiamento culturale e ambientale che sta vivendo la nuova generazione grazie anche alla figura di Greta Thunberg. Ecosia non è il motore di ricerca perfetto per la privacy ma è sicuramente il miglior compromesso per chi ama l’ambiente in quanto l’80% dei suoi introiti sono destinati al WWF in progetti per la salvaguardia della foresta tropicale. Ad oggi sono stati già piantati 71 milioni di alberi.

Su Ecosia senza uBlock!


Se decidete di utilizzare Ecosia come motore di ricerca predefinito ricordatevi di disabilitare i vostri ad blocker (come uBlock) e cercate magari di privilegiare i contenuti sponsorizzati (alle volte basta davvero poco, anziché andare su amazon.it cercate banalmente Amazon e cliccate sul link sponsorizzato e acquistate tramite quello, ad esempio).
Ultima cosa, se proprio non riuscite a trovare qualcosa su Ecosia potete usare al termine della vostra ricerca #g per cercare direttamente su Google senza fare altri sforzi e click inutili! Insomma se cercate delle alternative a Google Search questo motore di ricerca fa davvero al caso vostro.

ANDROID è possibile trovare il browser di Ecosia sul Play Store non esiste su F-Droid. È un Chromium poco personalizzato con pochissime opzioni per la privacy. È sicuramente meglio utilizzare il vostro browser preferito (qui i nostri consigli) e importare come motore di ricerca predefinito Ecosia.
APPLE STORE anche sull’App Store esiste Ecosia, non l’abbiamo ancora testato quindi non possiamo dirvi se e quanto sia consigliato. Potete sempre importarlo come motore di ricerca sul vostro browser preferito.

CONTRO
Pur non vendendo dati a terzi e non utilizzando tracking a inserzionisti Ecosia memorizza le ricerche fatte ma le rende anonime nel giro di una settimana. Il motore di ricerca di Ecosia è Bing di Microsoft al quale vengono condivisi alcuni dati.

Qwant

Qwant, una delle alternative a Google Search

Il primo vero e proprio motore di ricerca europeo. Tra tutte le alternative a Google Search, l’unica al 100% europea. Si chiama Qwant, un motore di ricerca francese che rispetta la privacy. Nasce ufficialmente nel 2013 e da pochi anni ne esiste anche una versione italiana. A differenza di Ecosia che è europea ma utilizza in tutto e per tutto Bing per le sue ricerche, Qwant oltre ad aggregare risultati terzi come Bing ed Amazon ha un suo crawler proprietario. Qwant è un motore di ricerca davvero molto interessante in quanto offre un servizio a 360° inserendo nelle sue ricerche anche i social e le news proprio come Google, senza però creare una ‘bolla culturale’ in quanto nessuna ricerca viene tracciata. Qwant permette anche di usare i “QOZ“, donazioni che Qwant farà a varie associazioni non profit grazie proprio alle vostre ricerche.

Risposte rapide? DDG è la vera alternativa a Google Search

A differenza di DuckDuckGo non sembra avere le ‘risposte rapide’ nelle ricerche (se cercate ‘capitale Francia’ non vi risponderà lui ‘Parigi’ ma vi farà vedere solo i risultati correnti). Non la vediamo come una cosa prettamente negativa in quanto molte delle ‘risposte rapide’ fornite da Google tolgono letteralmente utenti ai siti che quelle risposte le hanno scritte di loro pugno.
Esiste anche una versione leggera chiamata Qwant Lite per le connessioni lente e i browser poco performanti. Infine esiste anche la versione utilissima chiamata Qwant Junior, utilissima per chi ha bambini. Tutte le versioni di Qwant rispettano la privacy, non tengono traccia delle ricerche, non fanno ricerche personalizzate e non fanno profilazioni.

CONTRO
Secondo un loro articolo del 2015 e una notizia del 2017 i server di Qwant sono appoggiati su Huawei (non si capisce bene ma sembra comunque su suolo europeo). Questo per qualcuno è una grossa pecca sulla privacy (ed etici) in quanto Huawei è cinese e in Cina non ci vanno troppo leggeri nel ledere le libertà personali.

Ekoru

Ekoru è un recente motore di ricerca australiano basato sulla privacy e sul rispetto dei propri utenti. Difatti promettono di non tenere la cronologia delle nostre ricerche e di non vendere le nostre informazioni a nessuno. In più ogni ricerca su Ekoru vi permetterà di aiutare a ripulire gli oceani dalla plastica. Difatti Ekoru, come Ecosia, non ha un suo crawler ma utilizza i risultati di Microsoft. Il 60% dei suoi guadagni, però, saranno destinati a Big Blue Ocean Cleanup, una società non profit che ha come sua missione principale il ripulire gli oceani dalla plastica. Se volete fare delle buone azioni anche solo cercando sul web date una possibilità ad Ekoru!

Ekoru, per ripulire gli oceani dalla plastica , una buona alternativa a Google Search

Per questo motivo, esattamente come per Ecosia, evitate di utilizzarlo con il blocco degli annunci attivo. Altrimenti ha davvero poco senso utilizzare un motore di ricerca del genere in quanto i loro profitti si basano anche sul numero di visualizzazioni fatte dai banner presenti sul sito. Potete fare ricerche online all’indirizzo Ekoru.org oppure su Android con la loro app disponibile sul Play Store. La loro sembra essere una app sviluppata ad hoc e non il classico Chromium rimaneggiato, ci sembra una cosa buona. Inoltre contiene zero tracker. Vi servirà solo per fare le ricerche, queste verranno poi aperte nel vostro browser predefinito.

Swisscows

Swisscows

Swisscows è il motore di ricerca più recente di questa lista, nasce nel 2014 in Svizzera e il suo server è situato in un bunker nelle Alpi svizzere. È proprio per questi motivi uno dei motori di ricerca più promettenti, quantomeno sulla carta, per quanto riguarda privacy e tracciamento dati in quanto la Svizzera è fuori dalla giurisdizione UE ed USA e ha delle importanti e serie leggi sulla tutela della privacy.

Ottima alternativa a Google Search per la famiglia


È totalmente familiy-friendly quindi la censura la fa da padrona. Potrebbe tornare utile se avete bambini o se voi stessi volete essere al riparto da contenuti violenti ed esplciti. A differenza degli altri motori di ricerca, e qui cito Wikipedia, Swisscows “si basa sull’interpretazione e sul riconoscimento dei dati semantici della stringa di ricerca”. Durante la ricerca vedrete comparire una serie di ‘tag‘ relativi alla vostra ricerca che secondo gli sviluppatori dovrebbero aiutarvi a perfezionarla.
ANDROID esiste una app sul Play Store, purtroppo non ne esiste una open-source su F-Droid.
APPLE STORE non sembra invece esistere una app sull’App Store.

CONTRO
Non ci sono evidenti contraddizioni in questo motore di ricerca, purtroppo però le ricerche sono ancora un po’ acerbe e non sembrano funzionare sempre benissimo. Come abbiamo già detto poi Swisscows effettua una pesante censura dei risultati con la quale non tutti possono essere d’accordo.

Lilo

Questo motore di ricerca nasce in Francia nel 2015. Lilo promette di essere un motore di ricerca privato utilizzando a sua volta gli algoritmi, tra gli altri, di Google, di Bing e di Yahoo. Lilo sostiene di fare da barriera tra voi e i risultati ricevuti e di non tenere traccia di nessun vostro dato. La cosa interessante di questo motore di ricerca è la possibilità di finanziare con il suo utilizzo progetti sociali ed ambientali. A differenza di Qwant, dove i progetti sono per lo più francesi, su Lilo ci sono moltissimi progetti italiani. Se decidete di utilizzarlo ricordatevi di disabilitare il blocco degli annunci, altrimenti ha davvero poco senso il suo utilizzo. Lilo promette di riservare il 50% dei suoi guadagni ai progetti sociali ed ambientali. Lilo.org

Peekier

Peekier è un motore di ricerca con una grafica alternativa e interessante. Anche lui come molti altri utilizza i risultati di Bing. E quindi cosa lo differenzia dai vari Ecosia, Ekoru o Bing stessa? Il modo in cui permette di visualizzare i risultati. Infatti al posto di vedere solamente dei link, vedrete delle vere e proprie anteprime con dei thumbnail molto grandi: ecco a voi un esempio. È inoltre un motore di ricerca privacy-oriented che non utilizza cookies e non tiene traccia delle vostre ricerche. Una bella alternativa davvero diversa da tutte le altre!

Startpage

Startpage

Questo motore di ricerca viene spesso nominato dai più interessati alla propria privacy online, come il motore di ricerca per eccellenza, meglio anche di DuckDuckGo. Eppure noi come vedete lo mettiamo per ultimo nella nostra lista. Non perché sia effettivamente il peggiore ma il suo è un metodo di utilizzo davvero particolare. Senza entrare troppo in dettagli tecnici, grazie a questo motore di ricerca potete cercare su Google senza che Google lo sappia! In sostanza è Startpage che cercherà per voi su Google, Google quindi non potrà in alcun modo tracciarvi né profilarvi. Dal loro sito possiamo leggere che: “You can’t beat Google when it comes to online search. So we’re paying them to use their brilliant search results in order to remove all trackers and logs“.

Le ricerche di Google senza Google

Le ricerche su Startpage quindi sono sicuramente valide almeno quanto quelle di Google. E promettono, come DuckDuckGo, zero tracking, zero cookie e nessuna profilazione.
ANDROID sul Play Store trovate Startpage Private Search, un browser con predefinita la ricerca di Startpage. Non esiste, purtroppo, su F-Droid.
APPLE STORE anche sull’App Store potete trovare il browser di Startpage. In alternativa vi ricordo che potete sempre impostare Startpage come motore di ricerca predefinito sul vostro browser preferito.

CONTRO
Utilizzare comunque i risultati censurati di Google, continuare a dargli potere nella ricerca usando il suo sistema addirittura pagandolo per ottenere i suoi risultati (ottenuti con una disinvolta politica sulla privacy) è secondo noi moralmente meno accettabile degli altri motori di ricerca. Recentemente, inoltre, Startpage è coinfluita in Privacy One Group, un ramo incentrato sulla privacy di una azienda di marketing e questo potrebbe far storcere il naso a molti.

LAST BUT NOT LEAST

I motori di ricerca sopra elencati sono per noi il miglior compromesso tra privacy e utilizzo nel quotidiano. Sono tutte delle ottime alternative a Google Search. Citiamo solo per completezza di informazione che ci sono molti altri motori di ricerca indipendenti, sicuri e anche open source. È l’esempio di searx, motore di ricerca open source che può essere self-hostato da chiunque oppure potete provare una istanza qualunque presente qui: searx.me. Una di quelle che funziona meglio secondo noi è searx.ninja Segnaliamo anche l’istanza italiana searx.devol.it.

Anche Mojeek è interessante perché a differenza di tutti gli altri che bene o male utilizzano i crawler di Google/Bing o Yahoo ha un suo crawler autonomo. Purtroppo le ricerche non vanno sempre per il meglio, soprattutto nella lingua italiana. Per ultimo vogliamo citare YaCy, motore di ricerca P2P senza quindi server centrale ma totalmente decentralizzato. Esiste inoltre metaGer, un motore di ricerca della società tedesca non-profit SUMA-EV.


❤ Aiutaci a condividere privacy ❤

Non vogliamo mettere bottoni, se avete amici che usano solo Facebook, Instagram o Whatsapp condividete con loro l'indirizzo di questa pagina.

CLICCA QUI E COPIA AUTOMATICAMENTE L'URL

I COMMENTI SU REDDIT 💬

Per motivi di praticità e di protezione dei vostri dati abbiamo deciso di non utilizzare un nostro sistema di commenti così da non tenere in alcun modo davvero nessuna traccia di voi. Abbiamo quindi creato una Community su Reddit. Se avete consigli e/o commenti su questo articolo scrivete nel nostro subreddit /r/LeAlternative.

Prima di iscrivervi a Reddit vi consigliamo di leggere la loro Privacy Policy.