SEGUICI ANCHE SU MATRIX 😎

Alternative a Google Maps

Aggiornato il: 21 Novembre, 2022

Questa volta andremo alla ricerca di valide alternative a Google Maps. Cosa si intende per alternative a Google Maps? Google Maps è un servizio gigantesco, davvero enorme. Iniziamo con il dire che non troveremo mai una vera e propria alternativa totale a Google Maps. Vengono offerti tantissimi servizi, orari di apertura dei negozi, affollamento, street view e molto altro. Tutto questo però ha un costo anche se a noi sembra gratuito, è tutto a discapito della nostra privacy.

I metadati

Google grazie a Google Maps riesce a sapere per filo e per segno cosa abbiamo fatto, dove siamo andati, per quanto tempo ci siamo stati. Pensate quanto poco basta per analizzare i vostri spostamenti e dire pressoché tutto di voi. Sapere dove abitate, dove lavorate, dove abita la vostra o il vostro amante. Se avete visitato una clinica di bellezza o se avete visitato un istituto per i tumori. Anche senza dirgli nulla, Google ha già capito tutto di voi. Pensate poi che può triangolare tutte queste informazioni con: le vostre chiamate, i vostri messaggi, le vostre foto e i vostri appuntamenti.

Oggi andremo dunque alla ricerca di alternative a Google Maps tenendo sempre conto che non saranno alternative complete al 100% ma validi compromessi per quello di cui abbiamo bisogno generalmente ovvero andare da un punto A ad un punto B.

Recentemente Google ha reso disponibile la modalità in incognito per la sua app di Google Maps. È un bene? È un male? Non sappiamo ancora con esattezza cosa intenda Google per “incognito” purtroppo, si scoprirà come al solito che in realtà per in incognito intendono che non verrà salvata la cronologia ma Google continuerà a sapere tutto quello che facciamo? Forse non lo sapremo mai, quindi è bene andare alla ricerca di una alternativa a Google Maps!

Se tutte queste alternative non vi soddisfano ricordatevi il metodo che vi consigliamo sempre noi. Se per qualche volta dovete usare necessariamente Google Maps da web utilizzate Firefox mettendo Google Maps in una tab contenitore. Potrete così cercare quello che volete senza essere tracciati. Se invece siete da cellulare andate in fondo all’articolo, c’è la sezione “IDEA!” che fa al caso vostro oppure utilizzare l’applicazione GMaps VW.

In questo caso, a differenza ad esempio dell’articolo sulle alternative a Google Chrome, vi proporremo prima le alternative a Google Maps e solo quando disponibile la versione per desktop lo diremo. Questo perché i navigatori ci servono quasi sempre mentre siamo fuori e un po’ meno quando siamo davanti a un pc.

Le nostre alternative a Google Maps

OsmAnd

open sourceOpen source (open source vuol dire che il codice sorgente è accessibile a tutti e chiunque può vedere cosa c’è dentro. Leggi anche Software Libero.)
disponibile anche per iOS

La prima alternativa a Google Maps per Android che ci sentiamo di consigliarvi è senza ombra di dubbio OsmAnd. Serve a navigare e visualizzare mappe anche offline in maniera gratuita e libera. L’intera app utilizza come fonte predefinita OpenStreetMaps (da qui, appunto, il suo nome). Per chi non la conoscesse OpenStreetMaps è la più grande comunità open-source di mappe, su questa app potrete quindi trovare davvero tutte le strade di cui avete bisogno e la navigazione funziona bene!

La vera alternativa a Google Maps

L’app è gratuita ma alcune estensioni sono acquistabili a parte. Il nostro consiglio comunque se la usate è di fare l’abbonamento/donazione annuale che comprende tutte le estensioni. OsmAnd è un app open source scaricabile da Play Store, ne trovate una versione anche su F-Droid ma attenzione perché non fa parte delle versioni ufficiali, anche se essendo su F-DroidF-Droid È lo store di cui parliamo più spesso, è come il Play Store di Google ma contiene solo ed esclusivamente applicazioni open source. Installarlo è altrettanto semplice: andate su f-droid.org dal vostro cellulare. Cliccate su “SCARICA F-DROID“. Vi scaricherà un file .apk. Non preoccupatevi, è l’estensione standard di tutte le applicazioni. Cliccate sopra questo file e installatelo. Potrebbe chiedervi di consentire l’installazione da app da fonti esterne perché di suo Android non vuole che utilizzate qualcosa di diverso dal Play Store. Autorizzate e avrete installato F-Droid sul vostro cellulare! è tendenzialmente sicura. Esiste anche la sua versione sull’App Store di Apple.

Su Mastodon ci suggeriscono l’utilizzo di Openrouteservice nel caso aveste problemi di lentezza nel calcolare i percorsi per tragitti lunghi. Con Openrouteservice infatti potete calcolare in anticipo il percorso ed esportarlo in formato .gpx che è pienamente compatibile con OsmAnd.
Ci avete segnalato 1 che esiste come plugin anche OpenPlaceReviews per recensire ristoranti e negozi.

CONTRO
Purtroppo come vi abbiamo già anticipato non esiste ovviamente nessun Street View (per quanto una sorta di open Street View esiste ma non è collegato con loro e quindi assente nell’app). Anche i POI (punti di interesse) sono tanti, ma non tutti. A questo però potete ovviare voi stessi contribuendo per la vostra zona e aiutando così la comunità a crescere!
La ricerca può essere complessa ma potete approfittare di applicazioni come Acastus-Photon che vi permettono di cercare l’indirizzo che vi serve e di condividerlo con la vostra applicazione preferita. Un ottimo espediente e grazie per il suggerimento.

Magic Earth

disponibile anche per iOS

Magic Earth è con molta probabilità la migliore app di navigazione alternativa a Google Maps. Non è prima nella lista perché, pur utilizzando le mappe gratuite ed open di OpenStreetMaps è un app proprietaria. È di proprietà della General Magic di cui non si sa un granché se non che è una società con sede in Svizzera, Romania e Olanda. Insomma se non è in prima posizione è solo per mero scrupolo (l’app è interamente gratuita senza versioni a pagamento, come guadagnano?) perché quando possibile cerchiamo sempre di dare maggiore importanza a progetti interamente open-source.

Magic Earth è il miglior compromesso

Se la cosa però non vi turba usatela come navigatore in alternativa a Google Maps perché è sicuramente la migliore alternativa che potete trovare. Potete scaricarla sul Play Store oppure se avete Apple sull’App Store.

CONTRO
Come abbiamo già detto l’applicazione purtroppo non è open-source quindi non è dato sapere cosa contiene, per qualcuno può essere una pecca da poco per altri può essere una condizione irrinunciabile!

Organic Maps

open source
disponibile anche per iOS

Al posto di utilizzare Maps.me come avevamo precedentemente suggerito vi consigliamo caldamente di provare Organic Maps. È disponibile per tutte le piattaforme: iOS e Android. Per Android è possibile scaricarlo sia su Google Play che su F-Droid. È disponibile anche per i dispositivi Huawei.

È curata e creata dai fondatori di Maps.me e funziona davvero molto bene. È open source 2 e molto interessante da utilizzare.

CONTRO
Ancora un po’ scarse le impostazioni e le configurazioni disponibili ma non è uscita da molto.

QWant Maps

server in Francia
nessuna applicazione per smartphone

Da qualche mese il motore di ricercaMotore di ricerca È quello che utilizzate per cercare qualcosa su internet. Alcuni motori di ricerca hanno poi sviluppato anche un loro browser, è il caso di Google con Google Chrome e di DuckDuckGo con DuckDuckGo Browser. Per l’utente finale è generalmente molto comodo associare browser a motore di ricerca e definire un po’ il tutto “internet”. Ma sono due cose differenti. Il browser è un programma, il motore di ricerca è un sistema che vi permette di cercare su internet. francese QWant ha lanciato, in versione Beta, la sua idea di Maps. È un servizio davvero interessante e funzionale. Graficamente è accattivante e i dati sono presi dal sempre ottimo OpenStreetMaps. Purtroppo non esiste ancora una app per cellulare né per Android né per iOS. È però davvero carina e promettente. La grafica è studiata per trovare bene anche negozi, supermercati e locali. Secondo noi è la migliore alternativa a Google Maps via web. Rimaniamo in attesa di una loro app!

Ben Maps

open source
nessuna applicazione per smartphone

Ben Maps è un progetto open source francese. Nonostante non esistano app su cellulare è una mappa interessante in quanto utilizza i dati di OpenStreetMaps e di Mapbox. È carina graficamente, permette di avere indicazioni sia in macchina che a piedi e bicicletta. Inoltre, cosa che apprezziamo particolarmente, non contiene nessun tipo di trackerTracker Oltre ai cookie ci sono tanti altri metodi per tracciare il profilo di una persona da parte, ad esempio, dei social network. Il web ne è, purtroppo, disseminato. Maggiori dettagli su Mozilla.. Progetto da seguire nella speranza non venga abbandonato.

BRouter

open source

Un generatore di percorsi, molto comodo e pratico. Utilizza le mappe di OpenStreetMap e vi permetterà di generare il percorso per qualsiasi tipo di mezzo di trasporto (biciclette di qualunque tipo, automobile, treno etc. Una volta creato il percorso potete esportarlo in quattro formati (GPX, KML, GeoJSON e CSV) e importarlo sullo smarphone sulla vostra applicazione preferita.

GMaps VW

open source
mappe di Google senza essere tracciati

Se avete bisogno di utilizzare le mappe di Google, di cercare dei locali presenti solamente su quelle oppure se avete la necessità di vedere tramite StreetView allora GMaps VW fa sicuramente al caso vostro. È un contenitore per vedere Google Maps e nient’altro, accederete alla versione web di Google Maps senza utilizzare il vostro browserBrowser Ultimamente, con Google che fa di tutto e di più, c’è un po’ di confusione. Il browser è il programma che utilizzate per navigare su internet. Può essere Google ChromeFirefoxBraveEdgeSafariDuckDuckGo Browser e via dicendo. Il motore di ricerca è un’altra cosa. isolando in questo modo la navigazione.

Non solo alternative a Google Maps, ecco alcune alternative per Google Transit. Il servizio di Google Maps per i mezzi pubblici

Öffi

open source

Non è propriamente una alternativa a Google Maps ma è una alternativa per chi utilizza Google Maps per i trasporti. Da usare insieme a Transportr per avere una visione completa. Graficamente è un po’ strana, sicuramente diversa da tutte le app. Però può piacere ed è completamente open source.

CONTRO
Abbiamo riscontrato qualche problema di rete ogni tanto e graficamente l’app è diversa dalle altre, bisogna farsi un po’ l’occhio!

Transportr

open source

Un’altra alternativa a Google Transit per spostarsi in città con i mezzi pubblici. Questa è una app completamente open source che rispetta la privacy. Funziona bene in Europa e anche in altre parti del Mondo. Facile da usare e di semplice utilizzo.

CONTRO
Le informazioni sui mezzi pubblici sembrano corrette, le indicazioni per raggiungere un luogo a piedi un po’ meno. Inoltre ogni tanto da qualche errore di rete.

Moovit

disponibile anche per iOS

È il servizio per eccellenza per quel che riguarda i viaggi con i mezzi pubblici! Sono presenti in tantissime città di Italia e in tutto il resto del Mondo. È perfetta e sempre aggiornata, funziona bene ed è veloce. Come mappe utilizza OpenStreetMaps. È l’alternativa a Google Maps perfetta per i mezzi pubblici! Esiste sia su Play Store che sull’App Store di Apple. Uno dei motivi per cui la preferiamo rispetto ad altre applicazione è la possibilità di essere utilizzata via web su desktop. Dunque se non volete installare la loro app piena di tracciantiTracker Oltre ai cookie ci sono tanti altri metodi per tracciare il profilo di una persona da parte, ad esempio, dei social network. Il web ne è, purtroppo, disseminato. Maggiori dettagli su Mozilla. 3 vi basterà utilizzare Hermit o WebApps oppure semplicemente aprirla tramite browser. Le web app sono in assoluto la nostra scelta preferita in quanto funzionano indipendentemente dal sistema operativo: basta avere un browser!

CONTRO
L’app è gratuita ma purtroppo non è open-source e la loro privacy policy non è del tutto perfetta. Inoltre contiene una quantità esagerata di traccianti. È dunque una buona alternativa perché funziona bene ma tenete conto di questi difetti importanti preferendo l’utilizzo di Öffi e di Transportr.

CityMapper

disponibile anche per iOS

Assomiglia molto a Moovit, e anche CityMapper può essere utilizzato tramite web. Questa opzione è molto comoda in quanto la rende compatibile con qualsiasi cellulare e computer. La sua applicazione per Android contiene meno traccianti di quelli di Moovit.

CONTRO
A differenza di Moovit vengono utilizzate, purtroppo senza possibilità di scelta, le mappe di Google.

disponibile anche per iOS

Se state cercando una alternativa a Google Maps per quanto riguarda i percorsi in bicicletta questa è decisamente l’app che fa per voi. La mappa utilizzata è quella di OpenMapTiles che a sua volta utilizza OpenStreetMaps quindi su questo piano è perfetta. Esiste la versione Android su Play Store e anche per l’App Store di Apple. La cosa comoda è che esiste anche una versione consultabile via web su desktop, per cui potete pianificare il vostro viaggio comodamente da casa o dall’ufficio! Dunque se vi serve pianificare un percorso in bicicletta, che sia quotidiano, in mountain bike o con una bicicletta elettrica, Naviki è sicuramente l’app che fa per voi. In questo caso non solo è una alternativa a Google Maps ma è addirittura meglio di Google Maps in quanto, in Italia, i percorsi delle biciclette non vengono visualizzati su Google Maps!

CONTRO
Purtroppo l’app non è open-source e alcune sue funzioni sono a pagamento. Rimane comunque perfetta come navigatore per bicicletta.

HERE WeGo

disponibile anche per iOS

Ok se siete arrivati fino a qui probabilmente siete davvero disperati e alla ricerca di una alternativa a Google Maps. Se tutte quelle precedenti per un motivo o per l’altro non vi hanno soddisfatto è arrivato il momento di passare al lato scuro della privacy. HERE WeGo è un’azienda in comproprietà di Audi, BMW e Daimler. Ha delle mappe davvero ottime e come navigatore è probabilmente il migliore in assoluto. Se vi sembra di riconoscerla sappiate che nel 2008 venne acquistata da Nokia e una volta si chiamava appunto Nokia Maps, nel 2015 poi Nokia ha venduto tutto alle tre aziende automobilistiche. È disponibile sia sul Play Store di Android che per Apple sull’App Store. È anche disponibile la consultazione via web sul desktop!

CONTRO
L’app non solo non è open-source ma è anche davvero pessima per quel che riguarda la privacy e i suoi fornitori di pubblicità. Utilizzatela solo se davvero siete all’ultimissima spiaggia! Tutte le altre alternative a Google Maps sono decisamente più libere e sicure!

Mapillary

open source

Alternative a Google Street View è difficile trovarne, ma il progetto Mapillary ci si avvicina moltissimo. Nasce nel 2013 in Svezia ed è un progetto open source per la condivisione di foto geolocalizzate di tutto il Mondo. Rimarrete piacevolmente colpiti dalla quantità di foto presenti! Esiste anche una versione per Android ed una per iOS. Grazie alle app potrete collaborare attivamente al progetto.

AGGIORNAMENTO 19 GIUGNO: Mapillary è stata da poco acquistata da Facebook. Presto decideremo se eliminarla o meno dalla lista.

ArcGIS

Una raccolta di mappe di molte organizzazioni (tra cui anche NASA e Garmin per esempio) con mappe satellitari. Un’ottima alternativa dunque a Google Earth, è possibile vedere la nostra Terra dall’alto senza essere tracciati da Google!

KartaView

open source
disponibile anche per iOS

Altro progetto open source per mappare, tramite foto geolocalizzate, le strade del nostro pianeta. Anche in questo caso grazie alle applicazioni su Android ed iOS potrete facilmente aiutare il progetto. Una precisione: ogni tanto sembra che il progetto sia abbandonato, in realtà è vivo e vegeto.

💡 IDEA! 💡

Queste alternative non vi piacciono e non riuscite a fare a meno di utilizzare un servizio di Google (o simili)? Allora forse quello che cercate si chiama “sandbox“. In breve, con le app che vi consigliamo qui sotto, potrete usare i servizi web di Google senza utilizzare il vostro account e quindi senza essere tracciati. In pratica userete l’app o il servizio web isolato dal resto del vostro sistema operativo.

Le sandbox app consigliate

  • GApp Browser è un app open source, studiata ad hoc per i servizi di Google, che vi permette di utilizzare i servizi web di Google in ambiente protetto e isolato.
  • WebApps Sandbox è un app open source per utilizzare qualunque servizio web in ambiente isolato. Crea un po’ di problemi perché elimina tutti gli script di terze parti e qualche sito potrebbe non andare.
  • Noi ci siamo trovati molto bene con Hermit, non è open source ma ha un’ottima privacy policy, è senza tracker e funziona benissimo. Potreste usarla per servizi che usate spesso ma che non volete che sappiano tutto di voi (ad esempio è utile per usare Facebook senza essere tracciati ovunque).
  • Esiste poi Shelter, open source e che isola completamente qualunque app creando un profilo di lavoro sul vostro Android. Con noi purtroppo non ha funzionato benissimo, usatela con cautela.

Hai domande o qualche commento su questo articolo? Trovi la comunità di Le Alternativa su Feddit, su Matrix oppure Telegram.

  1. Segnalazione su Telegram[]
  2. Codice sorgente di Organic Maps[]
  3. Rapporto di Exodus su Moovit[]

Se ti piace il nostro lavoro puoi anche donare grazie!

Aiutaci a condividere privacy

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web LeAlternative

2 commenti

  1. Cosa ne pensate di ViaMichelin? Sembra relativamente popolare su iOS (al momento è 13° sull’App Store), anche se lo è meno su Google Play.

  2. È interessante il fatto che si possa fare opt-out di molte cose a livello di privacy attraverso la loro app (cosa che noi consigliamo di fare). Nonostante questo però raccolgono e condividono molti dati secondo la loro policy. Ad esempio questa parte non è facoltativa ma obbligatoria:

    “Inoltre, lavoriamo a stretto contatto con terze parti (tra cui, ad esempio, partner commerciali, subappaltatori di servizi tecnici, di pagamento e fornitori di analisi, ricerca di informazioni, agenzie di referenze creditizie) e potremmo ricevere da loro informazioni sull’utente.”.

    Di buono c’è che non usano Google Maps per le mappe. Vedendo come dicono di utilizzare e di condividere i dati raccolti però sconsigliano la creazione di un account ad esempio.

    Grazie per averla suggerita comunque, la testeremo e valuteremo meglio nei prossimi giorni e potremmo anche decidere di aggiungerla come possibile alternativa se tutte le altre non sono di proprio gradimento 🙂

I commenti sono chiusi.

TRE ARTICOLI RANDOM