HAI INSTAGRAM? SEGUI IL NOSTRO PROFILO 📸, MA TI CONSIGLIAMO DI SEGUIRCI SU TELEGRAM 📣

Exodus, gli affari dietro il malware di Stato che spiava gli italiani

Articolo aggiornato il: 30 Gennaio, 2020

Venduto a procure e servizi segreti, è stato usato per spiare centinaia di cittadini italiani. Ma perché nessuno ha controllato chi lo sviluppava? E perché i dati finivano su un server in Oregon? L’inchiesta.

A Cosenza c’è un poliziotto sui generis: Vito Tignanelli. Se da una parte la sua carriera include esperienze di punta nell’antimafia, dall’altra il poliziotto si è dedicato a importanti attività imprenditoriali, compresa la commercializzazione del software-spia Exodus.
Continua a leggere su Wired.it

Se ti piace il nostro lavoro da oggi puoi anche donare grazie!

Aiutaci a condividere privacy