Alcuni hacker cinesi sono riusciti a superare l’autenticazione a due fattori

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord

Alcuni hacker cinesi sono riusciti a superare l’autenticazione a due fattori

L'ultimo aggiornamento di questo post è di 4 anni fa

I ricercatori di sicurezza di Fox-It hanno scoperto che un gruppo di hacker collegato al governo cinese è riuscito a bypassare il meccanismo di sicurezza dell’autenticazione a due fattori (2Fa).
La 2Fa è una funzione di protezione progettata per assicurare che un solo utente possa accedere al proprio account anche nel caso la password venga scoperta da qualcun altro. Con l’autenticazione a due fattori è necessario confermare l’accesso inserendo, da un dispositivo registrato, un codice d’accesso generato volta per volta.

CONTINUA A LEGGERE SU WIRED.IT

Il nostro commento

Una notizia che, se confermata, risulta piuttosto inquietante in quanto l'autenticazione a due fattori è da sempre e da tutti considerata pressoché inviolabile. In questo caso sembra che gli hacker siano riusciti ad entrare in possesso dei token Rsa quindi dovremmo ancora essere al sicuro utilizzando app di autenticazione come Aegis.

Unisciti alle comunità

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord




Se hai trovato errori nell'articolo puoi segnalarli cliccando qui, grazie!

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web Le Alternative