TROVI ANCHE IL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM 💬

Facebook ti segue ovunque

Aggiornato il: 30 Marzo, 2022

Scegliamo di utilizzare un titolo forse un po’ clickbait rispetto a quelli che facciamo generalmente. In realtà vogliamo parlare proprio di questo argomento ed è davvero difficile trovare mezzi termini perchè, si insomma, Facebook ti segue ovunque e sa tutto quello che fate anche fuori dal suo sito. E se vi abbiamo incuriosito date un occhio anche a questa simpatica infografica.

Prendiamo spunto da questo articolo del blog di Mozilla per parlarvene. Moltissime persone credono che Facebook sappia tutto di loro solo se hanno un account sul social network e magari solo se ne sono degli utenti attivi. In realtà Facebook (e, ricordiamolo sempre, di conseguenza anche Whatsapp ed Instagram), con la spesso ignara complicità di webmaster, ha disseminato il web di tracciantiTracker Oltre ai cookie ci sono tanti altri metodi per tracciare il profilo di una persona da parte, ad esempio, dei social network. Il web ne è, purtroppo, disseminato. Maggiori dettagli su Mozilla..

Ecco come Facebook ti segue ovunque

Difatti anche se non fate login su Facebook (ed in realtà anche se non avete mai ceduto alla tentazione di iscrivervi), è possibile conoscere tutti i siti che visitate grazie a tutti i tasti “mi piace” o “condividi” che si trovano in giro su pressoché qualunque sito. Tutti i siti web che includono infatti i widget ufficiali di Facebook per la condivisione, per i like o per fare il login con il proprio account Facebook, contengono cookie traccianti inter-sito. Significa, in sostanza, che Facebook grazie proprio a questi tasti può conoscere molto di voi.

Una cosa simile è ammissibile solamente su internet dove i nostri dati e la nostra privacy sembrano qualcosa di impalpabile, di fumoso e di poco importante. È dato ormai per scontato che sia così, che sia normale fare così e qualcuno crede anche sia giusto che sia così. Se però trasportiamo il tutto nella vita reale (come se quella online fosse un gioco) ci sembrerebbe sicuramente più bizzarro ed inquietante.

Facebook ti segue ovunque, lo permetteresti a chiunque?

Se quando andiamo a comprare un paio di scarpe al negozio sotto casa venissimo in qualche modo spiati dal negoziante ci sembrerebbe già strano. Non osiamo nemmeno immaginare come potrebbe essere angosciante un cookieCookie Sono dei minuscoli file di testo che contengono preziose informazioni. Ci sono quelli di prima parte: generalmente innocui e che servono a navigare correttamente il sito. Ci sono poi quelli di terze parti: significa che un dominio diverso da quello che avete visitato vedrà quello che state facendo. Non solo, vi seguiranno poi per tutti i siti che visiterete da quel momento in poi. È il caso delle statistiche e delle pubblicità. di Facebook nella vita reale. Provateci voi: ogni sito che avete visto che contiene il tasto mi piace o condividi ha detto a Facebook che siete passati da quelle parti. Ora immaginate una cosa simile nella vita reale. E non parliamo di cellulari o applicazioni perché è ancora impalbabile in questo modo la cosa. Bisogna provare a immaginare persone e situazioni reali e non virtuali. L’inquietudine prende piede quando qualcosa ci colpisce nella vita quotidiana reale, quando invece accade online tendiamo a prenderla sottogamba e a sottovalutarla. Come se non fossimo sempre noi.

Facebook ti segue ovunque, ma non qui da noi!
✌(-‿-)✌

Questo è uno dei motivi che ci ha spinto a non mettere tasti di condivisione ufficiali ma, come potete vedere in fondo pagina, per condividere i nostri articoli con qualcuno potete semplicemente e magicamente mandargli il link del nostro articolo. Niente cookiesCookie Sono dei minuscoli file di testo che contengono preziose informazioni. Ci sono quelli di prima parte: generalmente innocui e che servono a navigare correttamente il sito. Ci sono poi quelli di terze parti: significa che un dominio diverso da quello che avete visitato vedrà quello che state facendo. Non solo, vi seguiranno poi per tutti i siti che visiterete da quel momento in poi. È il caso delle statistiche e delle pubblicità., niente trackerTracker Oltre ai cookie ci sono tanti altri metodi per tracciare il profilo di una persona da parte, ad esempio, dei social network. Il web ne è, purtroppo, disseminato. Maggiori dettagli su Mozilla.. Non vogliamo sapere con chi condividete i nostri articoli e non vogliamo far sapere a Facebook o Google che siete passati da queste parti.

La soluzione di Mozilla

Per questo motivo quelli di Mozilla suggeriscono, e noi condiviamo questo consiglio, di installare la loro estensione chiamata Facebook Container che bloccherà in automatico tutte le connessioni a Facebook. In realtà, come abbiamo visto nell’articolo sulle alternative a Google Chrome, esistono anche diverse altre possibilità.

Qui puoi trovare la nostra lista di estensioni consigliate per Firefox.
Se siete invece poco avvezzi alla tecnologia probabilmente la scelta migliore è utilizzare il browserBrowser Ultimamente, con Google che fa di tutto e di più, c’è un po’ di confusione. Il browser è il programma che utilizzate per navigare su internet. Può essere Google ChromeFirefoxBraveEdgeSafariDuckDuckGo Browser e via dicendo. Il motore di ricerca è un’altra cosa. Brave. Per noi rimane una seconda scelta rispetto a Firefox. Però contiene di default tutto il necessario per essere un po’ più sicuri e privati online. Potete scaricarlo a questo link.

Hai domande o qualche commento su questo articolo? Trovi la comunità di Le Alternativa su Feddit, su Matrix oppure Telegram.

Se ti piace il nostro lavoro puoi anche donare grazie!

Aiutaci a condividere privacy

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web LeAlternative

TRE ARTICOLI RANDOM