Categorie
Google

Alternative ai DNS di Google

Quali DNS utilizzare? Ci sono molte valide alternative ai DNS di Google, gratuite ed open source. Veloci, sicure e che rispettano la nostra privacy!

Dovendo parlare oggi di un argomento molto tecnico come i DNS, cercheremo di farlo nella maniera più semplice possibile. Dal 2012 Google offre un servizio di Public DNS utilizzabile da chiunque con gli indirizzi ip 8.8.8.8 e 8.8.4.4. Oggi andremo alla ricerca di alternative ai DNS di Google!

Ma cosa sono i DNS? E perché dovrei cercare alternative ai DNS di Google?

Proviamo a spiegarlo in parole molto semplici e poco noiose. Intanto anche se non sapete cosa sono sappiate che li state utilizzando perché senza non riuscireste a navigare come fate tutti i giorni. Prendiamo Wikileaks e citiamo: “un server DNS non è altro che un elenco telefonico che aiuta il tuo computer a trovare l’indirizzo del sito che volete visitare“. Ci sembra abbastanza chiaro, no? Grazie ai DNS sapete la via ed il numero civico del sito che volete visitare, così da trovarlo immediatamente senza problemi.

Alternative ai DNS di Google e Privacy

Cosa c’entrano i DNS con la privacy? Utilizzando i DNS di Google li autorizzate a conoscere nel dettaglio tutti i siti che visitate in quanto, secondo la loro privacy policy, terranno sia log temporanei che permanenti di tutto quello che fate sul web utilizzando i loro DNS. Se aggiungiamo queste preziose informazioni al fatto che magari state ancora usando Gmail, Chrome e Google Maps potete ben capire che probabilmente Google vi conosce meglio di quanto potete anche solo immaginare.

Alternative ai DNS di Google

Non c’è alcun motivo per pensare che ne facciano un uso fraudolento chiaramente, ma noi siamo premurosi e vogliamo comunque andare alla ricerca di alternative ai DNS di Google. Mi raccomando però: sostituendo i DNS di Google non sarete al riparo da sguardi indiscreti. Il vostro provider, ad esempio, conosce nel dettaglio il traffico che fate, anche se cambiate i DNS. Se siete interessati ad evitare anche questo potete utilizzare una VPN. Noi vi consigliamo caldamente quella di ProtonVPN (abbiamo già conosciuto ProtonMail). È gratuita in versione limitata e costa pochi euro al mese nella versione Premium.

Un altro dei motivi che potrebbe spingerci a non utilizzare dei DNS eccessivamente mainstream è il rischio censura. Ogni tanto si sentono delle assurdità come quando la FIEG voleva bloccare Telegram. Ma se venisse approvata davvero una risoluzione simile? Di certo non farebbero chiudere Telegram come società, al massimo potrebbero ottenere un blocco a livello DNS da parte dei vari provider italiani. Ecco qui che potrebbe tornarci utile sapere cosa sono, come si cambiano e quali alternative abbiamo 🙂

La nostra sarà una selezione di quelli che preferiamo, su privacytools potete trovare una bella lista molto dettagliata con tantissimi altri server.

Alternative ai DNS di Google: come cambio i DNS?

Generalmente è molto semplice ma dipende su quale dispositivo siete. Se dal pc, se dal mac, se da un iPhone o se da un Android. Questa non vuole essere una guida per farlo perché l’hanno già fatta in tanti più volte prima di noi: clicca qui per cercare online una guida per cambiare i dns.

AdGuard

La prima alternativa che vogliamo proporvi è AdGuard. È una società cipriota che esiste da oltre 10 anni. Oltre ad avere una buona privacy policy promette cose molto interessanti. Utilizzando i loro DNS, difatti, avrete anche un blocco degli annunci intrusivi e proteggerete anche il vostro computer da malware. Perfetto quindi da mettere magari nel computer dei non esperti di informatica. Inoltre hanno anche una versione dei DNS adatta alle famiglie. Utilizzando determinati DNS, difatti, bloccherete anche siti per adulti e vedrete solo contenuti sicuri anche per i bambini. Inoltre non utilizzano alcun tipo di logging ed il loro codice è open source. Per maggiori informazioni su come installarli guardate pure il loro sito: https://adguard.com/it.

Cloudfare

Sono probabilmente i più famosi DNS dopo quelli di Google. Sono i più veloci di tutti (secondo DNSPerf). Non hanno nessun tipo di filtro e questo può essere sicuramente un bene per chi vuole navigare ovunque senza limitazioni o censure di alcun tipo. Impostarli è semplicissimo, potete utilizzare i DNS 1.1.1.1 e 1.0.0.1 oppure, su Android andando in “DNS Privato” inserendo la frase one.one.one.one. Sono davvero efficaci e veloce ma forse occupano una posizione fin troppo dominante nel mercato. E alcune loro scelte non sono state felicissime, come quando nella loro versione per famiglie decisero di censurare i siti LGBTQ (poi hanno chiesto scusa). Guardate il loro sito per saperne di più: Cloudfare.

BlahDNS

È un servizio davvero interessante, creato per hobby e quindi senza interessi finanziari. Non tengono alcun tipo di log, quindi in nessun modo si verrà tracciati. Inoltre il loro codice è open source. I loro DNS inoltre proteggono in automatico dai siti pericolosi e i server hanno sede in Finlandia, Giappone e Germania. Progetto molto interessante e da tenere d’occhio! Per maggiori informazioni: BlahDNS.

OpenNIC

Altro progetto creato per hobby come BlahDNS e anche questo è un progetto open source. Sicuramente una buona risorsa da tenere a mente qualora si volessero utilizzare dei DNS alternativi!

NixNet

Sono dei DNS con sede negli Stati Uniti ed il loro codice è open source. Hanno server in diverse parti degli USA come Las Vegas e New York oltre ad avere anche un server a Lussemburgo. Si possono scegliere sia DNS liberi e senza filtri, sia con il blocco degli annunci pubblicitari. Progetto interessante, potete provare ad impostarli e a leggere maggiori info sul loro sito: NixNet.

Blokada

Non sono dei DNS ma visto che abbiamo parlato anche di blocco della pubblicità ci sembra interessante nominarli. Blokada è un’app scaricabile da F-Droid (quindi open source e gratuita) che permette di proteggere la propria privacy online impostando un blocco degli annunci pubblicitari. Inoltre permette di impostare con estrema facilità tantissimi DNS preconfigurati (come AdGuard DNS o Cloudfare). Perfetta quindi se dobbiamo dare uno smartphone ad una persona inesperta o ad un bambino, così da poterlo proteggere dai siti pericolosi. Qui trovate la loro pagina per il download: Blokada.

NextDNS

Altri DNS molto interessanti, anche se con base in America e che tengono il log della navigazione. Offrono però un ottimo servizio di blocco degli annunci, di malware e di siti malevoli. Inoltre è possibile creare un account e configurare i DNS a nostro piacimento. Ad esempio se vogliamo evitare che i nostri figli vadano su determinati siti o applicazioni c’è un parental control davvero semplice da settare.

OpenDNS

Nascono nel 2005 negli Stati Uniti, sono quindi probabilmente i più vecchi DNS pubblici, o perlomeno i più famosi. Ne parliamo soprattutto per dirvi di non lasciarvi trarre in inganno dal nome: il prefisso OPEN non si riferisce al fatto che siano open source! Nel 2015 la società è stata acquistata da Cisco che tuttora ne è la proprietaria.


❤ Aiutaci a condividere privacy ❤

Non vogliamo mettere bottoni, se avete amici che usano solo Facebook, Instagram o Whatsapp condividete con loro l'indirizzo di questa pagina.

CLICCA QUI E COPIA AUTOMATICAMENTE L'URL

I COMMENTI SU REDDIT

Per motivi di praticità e di protezione dei vostri dati abbiamo deciso di non utilizzare un nostro sistema di commenti così da non tenere in alcun modo davvero nessuna traccia di voi. Abbiamo quindi creato una Community su Reddit. Se avete consigli e/o commenti su questo articolo scrivete nel nostro subreddit /r/LeAlternative.

Prima di iscrivervi a Reddit vi consigliamo di leggere la loro Privacy Policy.