Categorie
Google

Condividere la posizione in tempo reale

Quali alternative abbiamo per condividere la posizione in tempo reale? Esistono alcune app open source, sia per Android che per iOS. Scopriamole insieme!

SE HAI TUMBLR SEGUI ANCHE IL NOSTRO BLOG 🤍

Condividere la posizione in tempo reale con altre persone è un argomento delicato in quanto ci sono molti dubbi relativi alla privacy che, inevitabilmente e giustamente, saltano fuori. Soprattutto in questo periodo in cui si parla tanto di contact tracing, di condivisione dei dati e via dicendo.
Siamo però tutti d’accordo, crediamo, nel fatto che debba possibile poter condividere la propria posizione con un amico o con il proprio partner senza che una agenzia pubblicitaria (Google) la usi per profitto. Intanto vogliamo rassicurare tutti: non vogliamo assolutamente parlare di applicazioni per spiare qualcuno o per fare dello squallido e pericoloso stalking.

Parliamo infatti di esigenze differenti come ad esempio la necessità di condividere la posizione con il proprio partner, con la propria famiglia o con qualche amico. Le motivazioni che possono spingerci a farlo sono molteplici e non entriamo nel merito delle decisioni di ogni coppia o delle famiglie che decidono di farlo.

Uno dei modi più semplici per condividere la propria posizione in tempo reale, temporaneamente, è quello di utilizzare Signal o Telegram. Con questi due programmi infatti potrete condividere temporaneamente la vostra posizione con estrema sicurezza. Come sapete vi sconsigliamo di farlo con Whatsapp perché, sì insomma, Zuckerberg.

Condividere la posizione in tempo reale, vade retro Google

Google offre una soluzione piuttosto pratica a questo problema: si può infatti condividere la posizione in tempo reale con chiunque e per tutto il tempo che vogliamo in maniera semplice su Google Maps. Sarebbe una bella soluzione se non fosse che di Google ci fidiamo poco e che utilizzare questo metodo significa essere tracciati costantemente ed inevitabilmente da Google più di quanto già non lo siamo.

Non è stato facile trovare applicazioni libere con questo scopo, ma qualcosa è saltato fuori e vogliamo parlarvene. Abbiamo testato personalmente ed analizzato la maggior parte delle app con ClassyShark3xodus per vedere cosa contengono davvero. Daremo inoltre la precedenza alle app che non chiedono il numero di cellulare perché il cellulare è un metodo fin troppo utilizzato per il marketing e per riconoscere una persona. Infatti le persone comuni raramente cambiano il numero di cellulare quindi questo diventa, senza quasi rendercene conto, una parte di noi.

Condividere la posizione in tempo reale, le app

Traccar

Traccar è il primo nome che ci viene in mente per la condivisione della posizione in tempo reale perché è una delle maggiori realtà open source su questo fronte. Purtroppo però necessita di un server proprio e, in alternativa, il costo dell’utilizzo di un loro server è di almeno 10$ al mese utilizzando fino a 5 cellulari. Dunque se siete in tanti può convenire, solo in due inizia ad essere invece una spesa un po’ eccessiva. Potete scoprire di più su Traccar andando sul loro sito: traccar.org. Ne esiste una versione per Android (anche su F-Droid) ed una anche per iOS. Purtroppo è anche l’unica realtà open source che conosciamo, le prossime alternative saranno tutti buoni compromessi secondo il nostro punto di vista.

Traccar
PRIVACY💙💙💙💙💙
COSTO💰💰💰💰
SEMPLICITÀ D’UTILIZZO💙💙💙
OPEN SOURCE💙💙💙💙💙
Un po’ complicato il suo utilizzo, però è la miglior soluzione privata che potete trovare

Graticule

È la nostra prima scelta anche se non è la più comoda e pratica di tutte. Il motivo è presto detto: non richiede nessuna strana autorizzazione e non contiene nemmeno un tracker! Non richiede alcun tipo di registrazione quindi nessuna email e nessun numero di telefono viene chiesto. A livello di privacy quindi, secondo noi, ci siamo. Il sistema è leggermente più scomodo di altri in quanto, dopo averlo eseguito, vi verrà dato un tracking link che dovrete dare a chi volete voi.

È quindi molto utile se si tratta di sole due persone (pensiamo ad una coppia). Si può salvare il link tra i preferiti e visitarlo facilmente dal proprio browser preferito. Sconsigliato invece nei casi più complessi dove magari sono più di due persone a dover condividere la propria posizione. Inoltre non ci sembra si auto esegua quando il cellulare viene riavviato, bisogna quindi ricordarsi di farlo manualmente. Purtroppo la mappa viene visualizzata solamente con Google Maps, unica pecca. Lo trovate solo su Android.

Graticule
PRIVACY💙💙💙💙💙
COSTO💰
SEMPLICITÀ D’UTILIZZO💙💙💙💙
OPEN SOURCE💙
Un semplice link! Dipende dalle proprie necessità, può essere geniale oppure scomodo. Peccato per le mappe di Google

Corcanoe

Anche questa è una app molto interessante per condividere la propria posizione in tempo reale. Corcanoe infatti vi chiederà una registrazione ma non vi verrà richiesto il numero di cellulare. Basterà solamente una qualunque email. Inoltre la privacy policy è discreta a nostro parere. Purtroppo ci sono sia i tracker di Facebook che quelli di Google per via delle pubblicità. Pagando una cifra molto bassa (1.79€ l’anno) non avrete però più la pubblicità.

Avremmo preferito che ci fosse un’app separata senza i traccianti per chi acquista la versione pro. In questo caso invece dovremmo fidarci che i traccianti vengano davvero disattivati una volta acquistata la sottoscrizione. L’app però è bella e pratica, veloce e funzionale. Testata a lungo non ci ha mai dato problemi. Potete anche creare una geo-recinzione per essere avvisati quando una persona lascia (o si avvicina) un luogo. Purtroppo viene usata la mappa di Google Maps ma abbiamo chiesto allo sviluppatore di aggiungere OpenStreetMaps e si è dimostrato abbastanza disponibile, speriamo! La trovate solo su Android.

Corcanoe
PRIVACY💙💙💙💙
COSTO💰💰
SEMPLICITÀ D’UTILIZZO💙💙💙💙💙
OPEN SOURCE💙
Troppi, troppi traccianti. Con la versione a pagamento la situazione dovrebbe migliorare. Peccato per le mappe di Google

Family 360

Al momento della stesura di questo articolo questa applicazione è ancora in beta. L’app funziona bene, non richiede il numero di telefono ma solamente una mail per la registrazione e questa è cosa buona. Però la privacy policy non è chiara in quanto parlano di condivisione della nostra posizione con terze parti e non è troppo chiaro come poter fare opt-out (noi non l’abbiamo capito). L’app inoltre contiene i traccianti per le pubblicità di Facebook, anche in questo caso però con una sottoscrizione mensile (2.79€) la pubblicità verrà rimossa. Rimangono però tutti gli altri traccianti di Facebook (ad esempio quello del login). Anche in questo caso purtroppo viene utilizzata solo la mappa di Google Maps. Disponibile solo su Android.

Family 360
PRIVACY💙💙💙
COSTO💰💰💰
SEMPLICITÀ D’UTILIZZO💙💙💙💙💙
OPEN SOURCE💙
Ottima la non richiesta di numero di telefono, peccato per le mappe di Google e i vari traccianti

FamilyWall

Applicazione interessante, abbastanza completa e che comprende anche molte altre attività. Purtroppo quello che interessa a noi per questo articolo, la condivisione della posizione in tempo reale, è un servizio a pagamento. La privacy policy però è interessante e l’app contiene anche relativamente pochi tracker. Se vi serve quindi qualcosa di più completo può essere l’ideale, come tutte le altre app anche questa non richiede il cellulare. La trovate solo su Android.

Family Wall
PRIVACY💙💙💙
COSTO💰💰💰
SEMPLICITÀ D’UTILIZZO💙💙💙💙💙
OPEN SOURCE💙
Eccessivamente completa se vi serve solo la condivisione della posizione

Applicazioni sconsigliate

Tra le applicazioni più famose invece vi sconsigliamo l’utilizzo di Life360 in quanto richiede tantissimi dati, l’applicazione contiene fino a 15 tracker (!) tra cui quelli di Google e di Facebook. Inoltre è obbligatorio anche il cellulare. Vi sconsigliamo anche Glympse in quanto non apprezziamo la loro privacy policy e la loro app contiene molti tracker, inoltre ci chiede il numero di cellulare. Stesso discorso per Safe365 e GPS-Locator 24.

Condividere la posizione in tempo reale su iPhone

Non conosciamo direttamente la realtà Apple in quanto, per ora, non abbiamo la possibilità di testare le app. Però ci basiamo sui commenti e le opinioni trovate in rete, ecco a voi le app suggerite.

TICE App

Una buona applicazione privata e sicura, con una crittografia end-to-end. Non ne abbiamo la certezza ma ci sembra di aver capito che non è necessario dare il nostro numero di cellulare. Per ora esiste solamente su iPhone ma a breve dovrebbe essere disponibile anche per Android.

TICE App
PRIVACY💙💙💙💙
COSTO💰
SEMPLICITÀ D’UTILIZZO💙💙💙💙💙
OPEN SOURCE💙
Semplice e funzionale, peccato solo non sia open source

Miataru

Miataru è una realtà open source interessante, oltre alla sua versione per iOS esiste anche un client browser da poter utilizzare. È, come dicevamo, open source e costa 3,49€. Potete utilizzare uno dei server gestiti da Miataru o, se siete capaci, potete usarne uno vostro. Purtroppo non esiste una versione per Android e l’app non sembra avere molti aggiornamenti.

Miataru
PRIVACY💙💙💙
COSTO💰💰
SEMPLICITÀ D’UTILIZZO💙💙💙💙💙
OPEN SOURCE💙💙💙💙💙
Il progetto sembra un po’ abbandonato

❤ Aiutaci a condividere privacy ❤

Non vogliamo mettere bottoni, se avete amici che usano solo Facebook, Instagram o Whatsapp condividete con loro l'indirizzo di questa pagina.

CLICCA QUI E COPIA AUTOMATICAMENTE L'URL

I COMMENTI SU REDDIT 💬

Per motivi di praticità e di protezione dei vostri dati abbiamo deciso di non utilizzare un nostro sistema di commenti così da non tenere in alcun modo davvero nessuna traccia di voi. Abbiamo quindi creato una Community su Reddit. Se avete consigli e/o commenti su questo articolo scrivete nel nostro subreddit /r/LeAlternative.

Prima di iscrivervi a Reddit vi consigliamo di leggere la loro Privacy Policy.