Categorie
Strumenti avanzati

PrivacyBreacher

Le app che installiamo sul nostro Android hanno accesso ad una serie di informazioni anche senza autorizzazione. Quali? PrivacyBreacher ci aiuta a scoprirlo

Ultimo aggiornamento articolo: 3 Novembre, 2020

CI TROVI SU TWITTER 🦜, MA TI CONSIGLIAMO DI SEGUIRCI SU MASTODON 🐘

Abbiamo scoperto da pochissimo questa applicazione e ne siamo così entusiasti da volerne scrivere immediatamente una recensione. E non perché sia un’app in qualche modo utile per il quotidiano e non è nemmeno un’alternativa fondamentale. Anzi, PrivacyBreacher non fa nulla!

In che senso non fa nulla? PrivacyBreacher nasce come app “Proof of Concept” traducibile in italiano come “dimostrazione di fattibilità“. Significa che è un’app pensata solo per dimostrare alcuni concetti importanti relativi al problema della privacy su Android.

PrivacyBreacher: Android e la privacy colabrodo

Quest’app infatti vi permette di vedere con estrema semplicità cosa possono fare le applicazioni che installate senza che vi sia un’esplicita autorizzazione richiesta. Infatti l’unica autorizzazione che chiede PrivacyBreacher è quella per poter funzionare in background. Nonostante questo scopriamo alcune cose davvero interessanti.

Ad esempio scopriamo che qualunque applicazione installata sul nostro Android può:

  • Scoprire a che ora abbiamo spento e acceso lo schermo del telefono
  • Scoprire quando abbiamo attaccato o rimosso il caricabatterie e gli auricolari
  • A che ora abbiamo spento il nostro smartphone
  • Accedere a molte informazioni relativi al nostro device come modello etc
  • Tenere traccia dell’utilizzo di WiFi e di dati mobili utilizzati
  • Una lista completa delle applicazioni installate sul nostro telefonino
  • Costruire un modello visivo 3D basato sui nostri movimenti

Ok, è abbastanza chiaro quanto sia inquietante tutto questo? Qualunque applicazione installata sul nostro Android può visualizzare tutte le informazioni qui sopra senza chiederci nulla. Ecco perché ripetiamo in continuazione di non installare porcherie, di non installare applicazioni a caso e di cercare sempre un’alternativa open source con codice libero e aperto a tutti.

Questa applicazione non fa nulla di male e non raccoglie nessuno dei nostri dati, ma è fatta apposta per dimostrarci cosa e quanto può essere registrato su di noi senza la minima autorizzazione.

Download

SOURCE CODE

Questo articolo fa parte dei nostri esempi pratici, dove cerchiamo di racchiudere applicazioni e siti che permettano di capire a chiunque ed in maniera rapida quali sono i rischi e i pericoli della rete.

❤ Aiutaci a condividere privacy ❤


💬 COMMENTA SU TELEGRAM, MATRIX O REDDIT 💬

Per motivi di praticità e per non tenere in alcun modo traccia di voi abbiamo deciso di non utilizzare un nostro sistema di commenti.

Avete tre modi per commentare i nostri articoli e per parlare con noi: potete farlo attraverso il nostro gruppo Telegram, nella nostra nuova stanza Matrix oppure su Reddit.

Prima di iscrivervi a questi servizi vi consigliamo di leggere le loro Privacy Policy: Reddit, Matrix e Telegram


Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web LeAlternative