Tutanota è sotto attacco

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord

Tutanota è sotto attacco

Attenzione: questo post è stato creato 4 anni fa

Una delle nostre alternative a Gmail, insieme alla svizzera ProtonMail, è il servizio offerto da Tutanota. Per chi già non lo conoscesse Tutanota è una società tedesca che esiste dal 2011. Oltre alle mail crittografate offre anche un pratico calendario 1 e tutte le sue applicazioni sono Open source 2. È utilizzata da milioni di persone da tutto il mondo 3 e offre un servizio gratuito più che decente oltre ad un ottimo servizio a pagamento (molto contenuto nei prezzi). Ora però Tutanota è sotto attacco da un mese 4.

Cosa succede a Tutanota? Chi lo utilizza quotidianamente avrà notato che nell’ultimo mese capitano frequentemente dei down per colpa di attacchi DDoS. DDoS è l’acronimo di Denial Of Service.
Un attacco DDoS, senza voler entrare in particolari tecnici, è un metodo utilizzato da terzi per rendere un servizio inutilizzabile. Si cerca di sopraffare un servizio mandando migliaia o addirittura milioni di connessioni in contemporanea 5. È quasi impossibile resistergli, anche se ci sono diverse tattiche per minimizzarne gli effetti. Vi basti pensare che a febbraio 2020 un gigantesco attacco DDoS ha rischiato di paralizzare Amazon Web Services 6. Non proprio gli ultimi cretini, insomma.

Tutanota è sotto attacco

Come dicevamo, da circa un mese Tutanota è sotto attacco. Qualcuno sta attaccando in continuazione, quasi giornalmente 7, i loro servizi. Tutto ha avuto inizio il 15 agosto quando un gigantesco attacco DDoS li colti di sorpresa tanto da far rimanere down tutti i loro servizi per oltre 24 ore. Tutanota è dunque corsa ai ripari, adesso riescono a contenere gli attacchi e farli durare mediamente qualche minuto fino a picchi massimi di un’ora 7. Come potete immaginare gli attacchi DDoS sono anche anonimi, dunque nessuno può sapere chi sta attaccando e perché.

Perché Tutanota è sotto attacco nessuno lo sa. Un servizio come Tutanota però, per i suoi servizi a favore della privacy, va protetto e aiutato. Se avevate dei dubbi dunque questo è il momento adatto per provare la loro webmail crittografata. Gratuitamente ma anche pagando 12€ all’anno per il servizio premium. È quindi ora di far sentire loro la nostra vicinanza perché un attacco ad un servizio che protegge la privacy dei suoi utenti è anche un attacco alla libertà.

Ultime note per rassicurare nuovi ed eventuali vecchi iscritti di Tutanota. Hanno assicurato che nessuna mail è stata violata in quanto sono tutte crittografate. Dunque non è necessario nessun cambio di password o altro. Durante gli attacchi inoltre le email vengono tutte messe in coda e dunque nessuna email verrà persa.

  1. Calendario crittografato[]
  2. Tutanota su GitHub[]
  3. Secure email reviews for Tutanota – updated.[]
  4. Continuous DDoS is an attack on our right to privacy.[]
  5. Denial of service su Wikipedia []
  6. Amazon says it mitigated the largest DDoS attack ever recorded[]
  7. Incidents within the last seven days[][]

Unisciti alle comunità

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord




Se hai trovato errori nell'articolo puoi segnalarli cliccando qui, grazie!

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web Le Alternative