Categorie
Google

Alternative a Google Forms

C’è una alternativa valida per tutti i prodotti di casa Google! Ci avete chiesto in molti alternative a Google Forms, eccole qui!

SEGUICI ANCHE SU MASTODON 🐘

Una delle maggiori richieste che abbiamo ricevuto durante il periodo di lockdown è stata proprio quella di trovare delle alternative a Google Forms. È infatti uno dei metodi più utilizzati per creare sondaggi su internet ed il suo utilizzo è ormai prassi comune sia per aziende per molte aziende e privati.

Il suo utilizzo, come spesso accade per i prodotti Google, è in effetti semplice, veloce ed intuitivo. Sappiamo bene però che la privacy di Google è sempre la stessa ed i prodotti sono gratuiti perché, di fatto, Google è una azienda pubblicitaria 1.

Alternative a Google Forms: chi paga per i prodotti gratuiti?

Purtroppo i metodi che vi andremo a suggerire non sono sempre del tutto gratuiti, sappiamo bene però che il lavoro va pagato e che sarebbe anche ora di pagare per i servizi che utilizziamo. Quando trovate qualcosa di gratuito su internet pensate sempre: “chi sta pagando per tutto questo?”. Molti progetti vivono di donazioni come ad esempio Tor Project 2. Telegram, ad esempio, vive solo grazie alle generose donazioni di Pavel Durov 3. Mozilla oltre alle donazioni guadagna soprattutto grazie all’accordo milionario fatto con Google per lasciarlo come motore di ricerca predefinito su Firefox 4.

L’alternativa alle donazioni ed al pagamento del prodotto è la pubblicità. E purtroppo come ben sappiamo la pubblicità su internet, tranne rari casi come DuckDuckGo 5, è sempre invasiva.

Alternative a Google Forms

JotForm

JotForm è una delle alternative a Google Forms più famosa ed utilizzata. Non è open source ma la sua policy privacy è più che decente 6. Inoltre viene offerto un piano gratuito per chi deve farne un utilizzo occasionale. Per tutti gli altri invece sono presenti piani mensili e annuali 7. Ci sono molti template predefiniti ed utilizzarlo è davvero molto semplice.

LimeSurvey

Altro prodotto molto semplice da utilizzare e questa volta anche open source 8. Si chiama LimeSurvey ed è un’ottima alternativa a Google Forms. Il suo piano gratuito però è leggermente più limitato ed i suoi piani mensili ed annuali più costosi 9 di JotForm. Dategli una possibilità e potreste non rimanerne delusi!

Webform

Webform è un metodo molto meno professionale rispetto ai precedenti ma altrettanto valido per tantissime situazioni. Il suo utilizzo è semplicissimo, i suoi form anche. Inoltre il loro piano gratuito è molto interessante ed i prezzi per quello mensile abbordabili 10. È un servizio di moduli e sondaggi basato sul software open source Drupal e Webform.

Formularios del Komun

Abbiamo parlato del progetto Komun all’interno dei nostri server etici, tra le altre cose offrono una interessante e gratuita alternativa a Google Forms da provare! Utilizzano il progetto open source GNGFOrms.

Framaforms

Torniamo a parlare di Framasoft, l’associazione francese che vuole liberare internet dal dominio di Google (loro si vedono un po’ come la Gallia di Asterix). Ne abbiamo già parlato in passato perché offrono un’infinità di servizi gratuiti ed alternativi a Google e non solo. Offrono dunque anche un ottima alternativa a Google Forms chiamata Framaforms. Unica pecca: a differenza di altri loro prodotti di questo non c’è una traduzione in italiano.

OpenSondage

Se al posto di un form dovete creare un sondaggio allora OpenSondage, ospitato dal collettivo Devol (una realtà italiana che, come Framasoft, offre una quantità impressionante di servizi alternativi). OpenSondage funziona davvero bene, è veloce e davvero semplice da usare.

Alternative a Google Forms

Altre alternative, se avete voglia di dedicarci un po’ di tempo, è l’installazione di un hosting dedicato per queste operazioni. Ve lo proponiamo perché è più facile a farsi che a dirsi. Ad esempio Nextcloud propone i suoi Nextcloud Forms, per poterli usare però dovrete avere un’istanza di Nextcloud. Leggete il nostro articolo su Nextcloud per saperne di più!

Un’ultima idea: comprate un dominio ed un hosting da qualche l’anno, magari uno di quelli che offre WordPress già preinstallato così anche se non siete capaci avete già tutto pronto. Installate uno dei tanti plugin per i form. In questo modo sarete voi a possedere i dati e potrete anche fare i fighi con un dominio personalizzato.

  1. Come guadagnano le Big Tech[]
  2. Donazioni a Tor Project[]
  3. How are you going to make money out of this?[]
  4. Google resta il motore di ricerca predefinito di Firefox fino al 2023[]
  5. Advertising and Affiliates[]
  6. Privacy JotForm[]
  7. JotForm prezzi[]
  8. LimeSurvey su GitHub[]
  9. LimeSurvey prezzi[]
  10. Webform prezzi[]

I COMMENTI SU TELEGRAM O SU REDDIT 💬

Per motivi di praticità e di protezione dei vostri dati abbiamo deciso di non utilizzare un nostro sistema di commenti così da non tenere in alcun modo davvero nessuna traccia di voi.
Ci sono principalmente due modi commentare i nostri articoli: potete farlo attraverso il nostro gruppo Telegram.
Oppure sul nostro subreddit /r/LeAlternative.

Prima di iscrivervi a questi canali vi consigliamo di leggere le loro Privacy Policy: Reddit e Telegram



❤ Aiutaci a condividere privacy ❤

Non vogliamo inserire traccianti né bottoni di alcun tipo.
Condividete con i vostri amici l'indirizzo di questa pagina sul vostro social preferito.

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web LeAlternative