Categorie
Curiosità

Windows 10 e la privacy

Per quale motivo andarsene da Windows 10? Perché Windows 10 e la privacy non vanno proprio d’accordo, ecco qualche esempio può esservi d’aiuto

ABBIAMO ANCHE UN NOSTRO SUBREDDIT, TI ASPETTIAMO! 👽

Abbiamo da poco raccontato come poter passare a Linux e come poterlo provare senza alcun rischio. Ma perché passare a Linux se si è sempre utilizzato Windows? Tralasciando le persone che non possono passare a Linux per i motivi più svariati, altri magari rimangono su Windows perché non conoscono tutti gli aspetti su Windows 10 e la privacy. A proposito, se decidete di rimanere su Windows fatevi un favore e tenetelo sempre aggiornato 1!

Disclaimer: sarà un articolo pieno di link e di programmi interessanti. Non eseguite tutto alla cieca, le nostre sono solo riflessioni e suggerimenti. Inoltre sono solo programmi per aiutarvi a disabilitare un po’ di telemetria, non aspettatevi di diventare invisibili. Alcuni argomenti correlati alla protezione della privacy quotidiana possono essere alternative ai DNS di Google o ad esempio l’installazione di Netguard per Android.

Windows 10 e la privacy

Partiamo da un articolo del sito PrivacyTools.io il cui titolo parla da solo: “Don’t use Windows 10 – It’s a privacy nightmare2. La toccano piano, insomma.
Sostengono infatti che Microsoft con Windows 10 ha introdotto una serie di novità che mettono a rischio la privacy di chi lo utilizza. Alcuni esempi?

  • La sincronizzazione dei dati è abilitata per impostazione predefinita (impostazioni delle app, cronologia del browser e WiFi a cui ci si è connessi)
  • Il tuo dispositivo è contrassegnato con un ID pubblicitario univoco e viene utilizzato per offrirti annunci pubblicitari personalizzati da inserzionisti di terze parti.
  • Cortana può raccogliere tutti i tuoi dati (tasti premuti, microfono, musica che ascolti, acquisti ed informazioni sulla carta di credito) 3
  • Microsoft può raccogliere qualsiasi dato personale (identità, password, interessi e abitudini, dati sulla posizione, contenuti come e-mail, elenco dei chiamanti, registrazioni audio e video)
  • I tuoi dati possono essere condivisi con terzi 4

Oltre a questo un’analisi di The Verge ci dimostra come Microsoft stia infestando Windows 10 con fastidiosissime pubblicità 5 ed installi applicazioni famose senza chiederne esplicito permesso 6. Qualcosa è leggermente migliorato negli ultimi anni anche se con l’uscita del nuovo Edge Microsoft è tornata alla carica con messaggi fastidiosi ed insistenti per provarlo (non fatelo).

Come migliorare la privacy in Windows 10

Utilizzate i seguenti tool con attenzione e leggete sempre le FAQ relative. I nostri sono solo consigli di lettura, non siamo in nessun modo responsabili di quello che fate con il vostro computer.

Uno dei suggerimenti di PrivacyTools è quello di utilizzare un tool chiamato W10Privacy. È un eseguibile gratuito che tenterà di disabilitare automaticamente alcuni traccianti di Windows 10. Se volete farlo manualmente potete provare a seguire questa guida che offre spunti davvero molto interessanti anche è rimasta ferma all’aggiornamento 1903 di Windows 10 (come mai? Perché chi l’ha creata è passato a Linux 😂)

Privacy is sexy

Un altro progetto che ci piace davvero molto si chiama Privacy is sexy e vi permette di creare con estrema semplicità uno script .bat da eseguire sul proprio pc. Cosa fa questo script? Lo decidete voi! Flaggando qui e là quello di cui avete bisogno. Molto divertente e soprattutto super flessibile e facile da utilizzare. Inoltre è un progetto open source 7.

Oltre ai metodi sopracitati esistono anche altri tool interessanti come ad esempio quella offerta da MajorGeeks chiamata Destroy Windows 10 Spying. Esiste anche un ulteriore tool open source chiamato WindowsSpyBlocker. Se poi volete approfondire con sistemi più complessi da utilizzare potreste essere interessati ad uno script chiamato Tron.

Inoltre vi segnaliamo l’esistenza di un tool chiamato Blackbird che vi aiuterà a bloccare completamente al telemetria e gli annunci di Windows. Accettano anche donazioni nel caso vi trovaste davvero bene.

Sono molti i programmi automatici per disabilitare la telemetria di Microsoft

Un altro software molto conosciuto, completo e molto utilizzato è O&O ShutUp10. È semplice da utilizzare e vi permette di abilitare e disabilitare con semplicità la telemetria su Windows 10. Un altro programma molto simile è WPD.

Molti non vogliono scaricare programmi gratuiti perché “chissà come fanno i soldi”. Non è complottismo, anzi, è secondo noi un ragionamento corretto. Generalmente però questo tipo di tool sono fatti da veri appassionati che non vogliono nulla in cambio se non qualche donazione. Se però non vi fidate e volete a tutti i costi pagare qualcosa esiste anche NTLite, con soli 40€ vi portate a casa un prodotto professionale.

Troppi programmi e troppa confusione?

Vi abbiamo lasciati ancora più confusi di prima? Ecco a voi una lista comparativa di tutti i tool per la protezione della privacy su Windows 10. In questo modo sarà più semplice scegliere cosa utilizzare!

  1. Da Windows ad Alexa, l’agosto caldo della cybersecurity. Come difendersi da malware e spioni[]
  2. Don’t use Windows 10 – It’s a privacy nightmare[]
  3. Cortana and privacy[]
  4. Microsoft Privacy Statement[]
  5. Microsoft is infesting Windows 10 with annoying ads[]
  6. Hey Microsoft, Stop Installing Apps On My PC Without Asking[]
  7. Privacy is sexy su GitHub[]

I COMMENTI SU TELEGRAM O SU REDDIT 💬

Per motivi di praticità e di protezione dei vostri dati abbiamo deciso di non utilizzare un nostro sistema di commenti così da non tenere in alcun modo davvero nessuna traccia di voi.
Ci sono principalmente due modi commentare i nostri articoli: potete farlo attraverso il nostro gruppo Telegram.
Oppure sul nostro subreddit /r/LeAlternative.

Prima di iscrivervi a questi canali vi consigliamo di leggere le loro Privacy Policy: Reddit e Telegram



❤ Aiutaci a condividere privacy ❤

Non vogliamo inserire traccianti né bottoni di alcun tipo.
Condividete con i vostri amici l'indirizzo di questa pagina sul vostro social preferito.

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web LeAlternative