Categorie
Guide

Come andarsene da Google Foto

Le condizioni di Google Foto sono cambiate. Cercate alternative e vi state chiedendo come andarsene da Google Foto? Ecco l’articolo per voi!

Ultimo aggiornamento articolo: 21 Settembre, 2021

SEI SU FACEBOOK? SEGUI LA NOSTRA PAGINA! 👍, MA TI CONSIGLIAMO DI SEGUIRCI SU MASTODON 🐘 E TELEGRAM 📣

Dopo aver visto come andare via da Google Drive è arrivato finalmente il momento di abbandonare anche Google Foto! Perché mai? Per i soliti motivi ovviamente ma anche perché dal 1 giugno 2021 (tra pochissimo quindi) Google cambierà le condizioni di utilizzo 1. Tutti i nuovi documenti incideranno sullo spazio di archiviazione ma soprattutto non potrete più archiviare gratuitamente foto e video in qualità originale ma peseranno sullo spazio di archiviazione. Scopriamo dunque come andarsene da Google Foto!

Questa di Google è una delle più classiche operazioni delle Big Tech. Entrano a gamba tesa in un mercato offrendo cose incredibili come “archiviare foto infinite ad alta qualità gratuitamente”. Promozioni che farebbero fallire chiunque. Chiunque non sia Google o Amazon (anche Amazon Photos offre spazio gratuito per le foto ad alta qualità) ovviamente. Come sempre accade però dopo essersi portati a casa una notevole fetta di mercato, cambiano le regole del gioco.

Perché andarsene da Google Foto?

Queste promozioni, molto allettanti per l’utente finale, portano ad una pressione commerciale insostenibile per qualsiasi azienda normale. Quale azienda potrebbe mai offrire gratuitamente l’archiviazione illimitata di foto ad alta qualità? Nessuna, esatto. Questi metodi però portano l’utente medio a non valutare nemmeno alternative perché “sono a pagamento e offrono poco spazio rispetto a Google”.

Quando poi Google svela l’arcano è spesso ormai troppo tardi perché si è rimasti imbrigliati nella loro rete. Il servizio è comodo e veloce, alla fine sono più economici di altri e cambiare è sempre un po’ una rottura di scatole soprattutto dopo tanti anni.

Nel frattempo i concorrenti realtà muoiono o vengono acquisiti.

Sempre a questo proposito: sapevate che Google dal 1 giugno 2021 cambierà le condizioni di utilizzo anche sull’inattività del proprio account? Se non utilizzate il vostro account per due anni verranno cancellati tutti i file presenti in Drive, Gmail e Google Foto? Se, ad esempio, non utilizzate Google Foto per due anni ma utilizzate Google Drive verranno comunque cancellate tutte le foto presenti in Google Foto 2. Questo ovviamente se siete degli utenti gratuiti, se pagate Google One non vi verrà mai cancellato nulla.

Come andarsene da Google Foto

Torniamo a noi: come andarsene da Google Foto? Una volta era forse più semplice perché le foto comparivano anche in Google Drive e ci si poteva collegare via FTP. Ora invece è necessario utilizzare lo strumento Google Takeout, per alcuni versi più semplice e per altri più complesso e soprattutto più lento.

Le alternative a Google Foto

Foto di Cryptee

Il primo passo da fare è trovare una alternativa a Google Foto, ovviamente. Potete leggere il nostro articolo, che per comodità riassumiamo qui:

  • Stingle Photos, un’applicazione per Android (e a breve per iOS e anche come applicazione web). È interessante perché offre una crittografia anche sul server ed è open source 3.
  • Jottacloud, graficamente è una delle alternative più belle di tutte. Semplice da utilizzare e bella da vedere dunque. Purtroppo contiene i traccianti di Google sia sul sito web 4 che sulla loro applicazione 5.
  • Ente, altra applicazione molto interessante. Archivio crittografato e architettura open source 6. Ha ancora qualche bug e non è velocissima ma secondo noi è un progetto interessante e da seguire. Esiste per Android, per iOS e anche via web.
  • Piwigo e Cryptee sono fantastici ed open source entrambi 8 9, purtroppo però non permettono il caricamento dei video.

Come funziona Google Takeout

Dopo aver scelto con cura la nostra alternativa è ora di scaricare tutte le foto dal proprio account. Andiamo su Google Takeout e deselezioniamo tutto. Scegliamo poi soltanto Google Foto e decidiamo se scaricare tutti gli album oppure se selezionare solo quelli che ci servono grazie all’opzione “Tutti gli album fotografici inclusi“.

Premete ora su Passaggio successivo e vi verrà chiesto come volete scaricare il malloppo. Ditegli pure di inviarvi tramite email il link per il download e lasciate la frequenza come l’avete trovata. Anche il tipo di file e dimensioni potete lasciarli uguali, a meno che non sappiate quello che state facendo ovviamente. In quel caso inserite le impostazioni che meglio preferite.

Premete su Crea esportazione. Google inizierà a elaborarla. Potrebbe metterci 10 minuti, un giorno o anche di più. Dovrete solo attendere i link per il download delle foto via email.

Se avete molti GB di foto avrete ricevuto anche tantissimi file zip da scaricare. Scaricateli tutti in un unico posto. Assicuratevi che siano stati scaricati tutti e che siano completi. Per estrarli potete anche provare ad utilizzare questo pratico software open source: Google Photos Export Organizer. È un metodo comodo, pratico e multipiattaforma che darà sicuramente una mano se avete problemi nell’estrazione.

Come estrarre i file zip

In alternativa dovrete estrarre tutte le foto da tutti i file zip che Google vi ha creato.

Su Windows consigliamo di utilizzare il programma gratuito ed open source 10 7-Zip. Dovreste poter estrarre tutti i file all’interno di una sola cartella chiamata Takeout. Se li estraete tutti nella stessa cartella dovreste riuscire ad ottenerli in un ordine più o meno decente.

Su macOS il procedimento è leggermente diverso e forse un po’ più complesso. Qui trovate una guida dettagliata se avete problemi nell’estrarre i file.

Ora che avete tutti i vostri file non vi resta che caricarli sull’alternativa a Google Foto che avete scelto.

Addio Google Foto

Ricordatevi infine di disabilitare dall’applicazione Foto del vostro smartphone il backup automatico delle foto e di abilitare quello della vostra nuova alternativa se volete mantenere un backup di tutte le foto scattate.

La maggior parte delle alternative che vi abbiamo consigliato hanno già il backup integrato delle fotografie, come ad esempio Koofr, kDrive7, Stingle Photos e Mega!

Il nostro consiglio è quello di disinstallare o disabilitare del tutto l’applicazione Foto e utilizzare applicazioni alternative come Simple Gallery Pro. Se non volete farlo però disabilitate almeno il backup in questo modo: aprite Foto, premete in alto a destra dove c’è la vostra foto. Premete su backup e disattivatelo.

  1. Google cambia le regole per l’archiviazione gratis in cloud[]
  2. Cosa succede quando il tuo stato è inattivo[]
  3. Stingle Photos su GitHub[]
  4. Report Blacklight di Jottacloud[]
  5. Report Exodus di Jottacloud[]
  6. Codice sorgente di Ente[]
  7. Infomaniak è il nostro hosting e ci sembra molto affidabile. Questo è un link affiliato: l’unico che troverete su questo sito[][]
  8. Piwigo su GithUb[]
  9. Cryptee su GitHub[]
  10. 7-Zip su SourceForge[]

❤ Aiutaci a condividere privacy ❤


💬 COMMENTA SU TELEGRAM, MATRIX O REDDIT 💬

Per motivi di praticità e per non tenere in alcun modo traccia di voi abbiamo deciso di non utilizzare un nostro sistema di commenti.

Avete tre modi per commentare i nostri articoli e per parlare con noi: potete farlo attraverso il nostro gruppo Telegram, nella nostra nuova stanza Matrix oppure su Reddit.

Prima di iscrivervi a questi servizi vi consigliamo di leggere le loro Privacy Policy: Reddit, Matrix e Telegram


Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web LeAlternative