SEGUICI ANCHE SU MASTODON 🐘

LanguageTool

Difficoltà: ◉○○○

Aggiornato il: 31 Agosto, 2022

Vi presentiamo oggi un simpatico tool per correggere la propria grammatica! LanguageTool è infatti un tool online per correggere automaticamente i refusi e gli errori grammaticali all’interno dei propri testi. È open sourceOpen source (open source vuol dire che il codice sorgente è accessibile a tutti e chiunque può vedere cosa c’è dentro. Leggi anche Software Libero.) 1 ed esiste sia in versione gratuita che a pagamento.

Come dicevamo è un tool per migliorare la propria scrittura, è multilingua ed esiste anche l’italiano. È un progetto davvero molto interessante per chi ha la necessità di controllare i propri scritti. I browserBrowser Ultimamente, con Google che fa di tutto e di più, c’è un po’ di confusione. Il browser è il programma che utilizzate per navigare su internet. Può essere Google ChromeFirefoxBraveEdgeSafariDuckDuckGo Browser e via dicendo. Il motore di ricerca è un’altra cosa. generalmente hanno un proprio dizionario online che analizza quello che scrivete e vi corregge gli errori tradizionali. Anche applicazioni come LibreOffice hanno un proprio correttore ortografico. Generalmente però questi correttori non analizzano il testo ma cercano solo parole all’interno di un loro dizionario per evitare i cosiddetti refusi.

LanguageTool suggerisce anche modifiche sulla punteggiatura

Il sistema di riconoscimento intelligente di LanguageTool invece, oltre a essere un classico correttore ortografico, analizza anche il testo per proporvi suggerimenti in base alla lingua che state utilizzando. Vi consiglierà infatti parole diverse in caso di ripetizioni, vi suggerirà anche modifiche sulla punteggiatura e molto altro.

Purtroppo non è un software particolarmente incentrato sulla privacy, la sua policy infatti non è perfetta ma è discreta. Viene detto infatti che per migliorare la velocità del loro software memorizzano le frasi analizzate e gli errori per un massimo di 15 minuti sui loro server (tutti in Germania). La memorizzazione avviene senza indirizzo IP o qualsiasi altra informazione personale 2.

Evitate di mettere i vostri testi privati online

Insomma un luogo dove poter far analizzare i propri testi pubblici, evitando però di condividere quelli privati e che non vogliamo che nessuno legga. Ma questo è generalmente un consiglio sempre valido: se un testo non deve essere letto da nessuno non mettetelo online se non crittografandolo in autonomia con programmi come Cryptomator.

Un altro utilizzo intelligente di questo tool è quello di usarlo per correggere un testo scritto in una lingua differente da quella che si parla quotidianamente. Se non siete sicuri del vostro testo in inglese infatti potete comunque utilizzare questo tool e vedere quali errori avete commesso!

Rimane comunque un buon software open source gratuito che offre tantissime opzioni premium per meno di 5€ al mese. Come ad esempio il controllo avanzato di grammatica e la possibilità di utilizzare il plugin anche su Microsoft Word. Creando un account gratuito però possiamo già utilizzare un dizionario personale ed installare il componente aggiuntivo per LibreOffice, la nostra alternativa preferita a Microsoft Office.

Infine è disponibile anche un’estensione per tutti i browser: Firefox e Chrome/Brave.

Hai domande o qualche commento su questo articolo? Trovi la comunità di Le Alternativa su Feddit, su Matrix oppure Telegram.

  1. Codice su GitHub[]
  2. Privacy Policy[]

Se ti piace il nostro lavoro puoi anche donare grazie!

Aiutaci a condividere privacy

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web LeAlternative

TRE ARTICOLI RANDOM