ABBIAMO ANCHE UN NOSTRO SUBREDDIT, TI ASPETTIAMO! 👽

Quiz – Safe.Page

Articolo aggiornato il: 27 Novembre, 2021

Come molti di voi già sanno ci occupiamo principalmente di privacy, di traccianti e di alternative. Tuttavia spesso sicurezza e privacy vanno a braccetto e questo test di Google è proprio adatto al nostro scopo. Quiz – Safe.Page è infatti un rapido test per capire quanto siete preparati nel scoprire un’eventuale email fraudolenta.

Purtroppo, come dicevamo, è un test di Google, però ve lo consigliamo comunque perché è ben fatto e può tornare utile a molti. Quindi per questa volta tappatevi il naso e vi consigliamo di utilizzare un browser che protegge la vostra privacy come Firefox ben settato, magari con i container, oppure Brave.

Quiz – Safe.Page: quante ne sai sul phishing?

Il quiz è molto interessante, continuate a leggere soltanto se l’avete già fatto perché da qui in poi spiegheremo le varie domande e risposte, quindi spoiler alert.

Il quiz inizia facendoci sapere che il negozio Baos and Buns Café ha aperto vicino a noi e permette di ordinare anche online all’indirizzo baosandbunscafe.com. Vi siete iscritti alla loro newsletter ma il phishing è in agguato. Riuscirete a cliccare solo link sicuri?

Alcuni trucchi, per casi simili a questo, che possiamo utilizzare sono:

  • Unshort link, nel caso riceviate uno shortlink, come ad esempio bit.ly e simili, potete controllare prima su questo sito dove porta davvero quella pagina.
  • Potete testare qualunque link in sicurezza andando su Comparium e premendo poi su Live Testing. Oppure potete utilizzare anche Browserling.
  • Urlscan e VirusTotal sono degli strumenti online utili per capire se un URL è potenzialmente serio e se un allegato è potenzialmente un virus.
  • Peekier è un motore di ricerca che mostra l’anteprima dei risultati. Potreste provare ad inserire il link per vedere se ne esce fuori un’anteprima.

Le domande

La prima domanda è davvero insidiosa. Ricevete infatti una email con un link che somiglia in tutto e per tutto a quello originale: https://www.BA0SandBUNSCafe.com/menu. Tuttavia se guardate bene c’è uno zero al posto della O. È un trucco che viene utilizzato spesso, è sempre bene controllare prima su un blocco note il link se non siete sicuri. Le maiuscole messe in quel modo possono essere un buon campanello d’allarme.

Sulla seconda domanda non c’è nulla da dire, è infatti un link valido e corretto.

La terza invece è molto bastarda. Il link è nascosto nella scritta “Click here to order now”. I link però, prima di essere cliccati, devono sempre essere controllati cento volte se abbiamo qualche dubbio. Ricordatevi sempre che per vedere il link reale potete rimanere sopra con il mouse senza premere nulla, in basso nel vostro browser vedrete dove porta davvero il link. Il link, inoltre, potete controllarlo cliccando con il tasto destro e premendo copia indirizzo link e incollandolo sul blocco note per controllarlo meglio. Scoprirete che ha una ‘s’ di troppo! In alternativa utilizzate uno dei tool di cui abbiamo parlato sopra.

Quiz – Safe.Page

La quarta è una domanda a trabocchetto. Le lettere sono minuscole e maiuscole e possono creare un po’ di confusione. Tuttavia è un link corretto e sicuro!

Anche la quinta domanda è un classicone del phishing. Il link che vedete è solo un testo linkato, non è il link reale. In alternativa potete, come prima, fare tasto destro e copiare ed incollare l’URL su blocco note o metterlo sui tool sopra. In questo caso il testo del link è giusto, il link invece è un sottodominio fraudolento. Viene aggiungo infatti il dominio n0mnomnom.net. È una delle truffe più utilizzate, state attenti!

Nella sesta manca l’HTTPS. Sono infatti da evitare i siti senza HTTPS soprattutto se dovete fare degli acquisti o dei login. Tuttavia l’ultimo Firefox e Brave permettono di forzare sempre le connessioni in HTTPS e, quando non ci riescono, vi verrà fuori un bell’avviso sul browser che vi avviserà della pericolosità del sito.

Alla fine del test scoprirete che su 2000 adulti statunitensi solo il 2% ha risposto correttamente a tutte le domande! Ecco perché le mail di spam e di phishing continuano imperterrite ad arrivare: c’è ancora un sacco di gente che ci casca. Ma noi non vogliamo prendere in giro chi cade nelle truffe ovviamente, anzi. È uno dei nostri obiettivi aiutarvi a capire come difendervi dai truffatori.

Se ti piace il nostro lavoro da oggi puoi anche donare grazie!

Aiutaci a condividere privacy