SEGUICI ANCHE SU MATRIX 😎

Come scambiarsi testi privati

Come scambiarsi testi privati senza occhi indiscreti? Se ad esempio noi utilizziamo una mail crittografata end-to-end come ProtonMail ma il nostro interlocutore invece utilizza solo Gmail e Facebook? Le motivazioni che possono spingervi ad utilizzare un servizio per scambiarsi testi privati sono molteplici: potremmo per esempio dover mandare delle credenziali di accesso importanti e non ci fidiamo assolutamente di Google e compagnia.

Ci sono poi innumerevoli motivi per cui due persone abbiano bisogno o volessero condividere alcuni testi privati e pensiamo che nessuno debba dare spiegazioni se vuole che i testi che condivide li possa leggere solo la persona interessata.

Se ci pensate bene non è un vezzo moderno né una follia di qualche paranoico. I sigilli per lettere esistono pressoché da sempre così come la crittografia 1. Non è chiaro perché dare per scontato che scrivendo su internet sia giusto e normale che qualcuno possa leggere o analizzare quello che stiamo scrivendo. No, non lo è. Così come non è normale essere semi-obbligati ad accettare cookie ingombranti ed essere seguiti ovunque per poter visualizzare un sito.

Perché e come scambiarsi testi privati?

Le Alternative esiste proprio per questo. Per far capire a più gente possibile che queste non sono paranoie da complottisti ma diritti a cui stiamo rinunciando senza alcun motivo. Vediamo dunque come possiamo mandare testi privati a chiunque senza preoccuparci che vengano analizzati. Le alternative che vi proporremo infatti sono open sourceOpen source (open source vuol dire che il codice sorgente è accessibile a tutti e chiunque può vedere cosa c’è dentro. Leggi anche Software Libero.) e, cosa ancora più importante, la crittografia è zero-knowledge quindi il server non può in nessun modo sapere cosa contengono i nostri testi!

Privatebin

open source

Probabilmente il miglior metodo in assoluto per mandare testi privati è utilizzare il progetto open source 2 chiamato PrivateBin. Ne esistono diverse istanze (server che l’hanno installato per farvelo usare).

Noi vi suggeriamo l’utilizzo di PrivateBin.net e di ZeroBin.net. Quest’ultimo ha addirittura un indirizzo onion (che si utilizza con Tor) per aumentare ancora di più la sicurezza.

Esiste anche l’istanzaIstanza Server su cui gira un determinato software. Ad esempio mastodon.uno è un'istanza italiana di Mastodon. gestita da devol e la trovate all’indirizzo: privatebin.devol.it. Uno dei vantaggi rispetto a quella ufficiale è che volendo si può creare un testo che non scade mai così da poter essere utilizzato e linkato all’interno di un blog/sito.

Inoltre se si desidera autodistruggere il testo, l’istanza originale ha una durata massima di 1 mese, mentre quella dei devol di 1 anno.

L’utilizzo è molto semplice: scrivete il testo e decidete dopo quanto scade. Potete anche impostare una password. Date il link a chi volete voi et voilà, avete già finito.

Se invece dovete mandare una immagine o magari un documento (fino ad un massimo di 50MB) potete provare anche il tool (open source 3) offerto dal server etico Riseup: share.riseup.net. Esiste anche su indirizzo onion.

Ci sono poi metodi meno sicuri ma altrettanto interessanti. Se ad esempio dovete condividere del codice con qualcuno potreste utilizzare hastebin.com, un progetto open source 4 ben fatto e molto semplice da utilizzare.

Infomaniak kPaste

open source

Parliamo spesso di Infomaniak, è una società svizzera che offre molte alternative open source davvero interessanti per proteggere la propria privacy. Molti dei loro servizi sono a pagamento, coi quali finanziano anche quelli gratuiti come lo è appunto kPaste. È un progetto open source 5 che utilizza l’algoritmo Galois/Counter Mode (GCM) ed è quindi crittografato end-to-end. Molto sicuro e davvero semplice da utilizzare, si può far durare il messaggio fino a un mese e lo si può far eliminare dopo la lettura.

Yopass

open source

Un’altra alternativa open source 6 si chiama Yopass. Semplicissimo da utilizzare e con molte opzioni disponibili. Potete infatti cancellare il vostro messaggio dopo un’ora, dopo un giorno o dopo una settimana. Potete inoltre decidere che venga scaricato solo una volta. Infine è possibile far generare in automatico una password oppure inserirla manualmente!

Share a secret – One Time

open source

Condividere del testo riservato con possibilità di utilizzare password e di far scadere il link dopo qualche minuto, ora, oppure giorno. È un software open source 7.

Share a secret!

open source

Ottimo strumento open source 8 con tantissime opzioni disponibili. A differenza degli altri però potete generare solamente un link che si auto-distrugge subito. Utilissimo in molte situazioni e meno utile in altre.

Pad

Un altro metodo interessante che potete provare sono i cosiddetti pad. Dei veri e propri blocco note da condividere con chiunque volete voi. A differenza dei precedenti questi pad sono collaborativi. Sono quindi molto utili nel caso vi serva avere del testo condiviso ma anche modificabile da chiunque ci acceda. Sono semplicissimi da utilizzare e ad ogni pad corrisponde un indirizzo univoco impossibile da decifrare o dedurre. Eventualmente, poi, potete anche decidere di condividerlo in sola lettura.
Alcuni progetti che offrono il pad collaborativo gratuito sono Devol, Cisti e Framasoft.

In alternativa a questo, se dovete mandare oltre a del semplice testo scritto anche delle immagini o dei file vi consigliamo di leggere il nostro articolo sulle alternative a WeTransfer.

Hai domande o qualche commento su questo articolo? Trovi la comunità di Le Alternativa su Feddit, su Matrix oppure Telegram.

  1. Cifrario di Cesare e Il crittografo e il Grande Fratello[]
  2. https://github.com/PrivateBin/PrivateBin[]
  3. https://0xacab.org/riseup/share/up1-cli-client-nodejs#README[]
  4. https://github.com/seejohnrun/haste-client[]
  5. kPaste su GitHub[]
  6. Yopass su GitHub[]
  7. Codice sorgente di Share a secret – One Time[]
  8. Codice sorgente di Share a secret![]

Se ti piace il nostro lavoro puoi anche donare grazie!

Aiutaci a condividere privacy

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web LeAlternative

TRE ARTICOLI RANDOM