SEGUICI ANCHE SU MATRIX 😎

E Spot prese il fucile

Aggiornato il: 9 Settembre, 2022

Gli articoli di Cassandra Crossing sono sotto licenza CC BY-SA 4.0 | Cassandra Crossing è una rubrica creata da Marco Calamari col "nom de plume" di Cassandra, nata nel 2005.

Abbiamo probabilmente visto tutti il video del cane robot che spara con un fucile sulla schiena e ne siamo rimasti tutti inquieti, Cassandra compresa.

Questo articolo è stato scritto il 22 luglio 2022 da Cassandra

Cassandra Crossing 510/ E Spot prese il fucile

Mortale come Metalhead, acquistabile da catalogo, assemblabile da qualsiasi smanettone od esercito del terzo mondo

Cassandra oggi si è posta una domanda. Quando una profezia così facile da esser quasi banale si realizza pienamente ed in maniera evidente, l’autrice della profezia dovrebbe farlo notare o piuttosto lasciare che gli interessati se ne accorgano da soli?

Mai deresponsabilizzarsi e glissare sul proprio operato; Cassandra quindi, che sulle LAWS, le armi autonome letali, ha già vaticinato tante volte, oggi può puntare il dito e mostrare un video che sta spopolando su Twitter (link Nitter).

Nel video vediamo un cane robotico, simile allo Spot (link Piped) di Boston Dynamics, che con un AK-47 ben fissato sulla schiena, marcia in un paesaggio innevato e spara colpi singoli e raffiche contro alcuni bersagli.

No, non è Spot, e neppure Metalhead (link Piped), non solo perché non è né giallo né nero, ma perché è una ben identificabile “copia” cinese a buon mercato, dotata di un qualche software di controllo.

Pare che il video possa essere russo; su Twitter c’è chi scrive che il fucile è un derivato dell’AK47 fabbricato in Russia, e che sullo sfondo si intravvede un mezzo militare russo. 
Francamente questo non ha la minima importanza; tutti i paesi con un esercito possono fare, stanno facendo o faranno presto le stesse cose.

Ed anche voi, purtroppo; lo potete infatti comprare, anche oggi, su Aliexpress a 4.000 Euro, un ventesimo del costo di Spot.

Certo, è un robot più semplice di Spot, con meno gradi di libertà sugli arti, e probabilmente prestazioni inferiori.
Ma il fatto di costar poco non ci deve tranquillizzare, anzi, deve farci ancora più paura.
Cassandra ignora il prezzo di un AK47, ma l’ordine di grandezza sono ancora le migliaia di Euro. 

Se oggetti di questo tipo possono essere assemblati con poche migliaia di Euro, anche da un appassionato smanettone, solo un po’ sanguinario e privo di vincoli morali, che magari confonde le nottate passate giocando a “Call of Duty” con il mondo reale, cosa troveremo domattina fuori dalla porta di casa?

Cosa ci aspetterà in giardino quando qualche professionista della guerra cambierà il modo di spendere i soldi, modernizzandolo un po’?

Cassandra ha paura. 

Per questo ha scelto come titolo di questa puntata una parafrasi del più potente film contro la guerra mai girato “E Johnny prese il fucile“.

Guardatelo; non penserete mai più alla guerra nello stesso modo. Anche se combattuta con i robot.

Marco Calamari

Scrivere a Cassandra – twittare a Cassandra
Videorubrica “Quattro chiacchiere con Cassandra”
Lo Slog (Static Blog) di Cassandra
L’archivio di Cassandra: scuola, formazione e pensiero

Hai domande o qualche commento su questo articolo? Trovi la comunità di Le Alternativa su Feddit, su Matrix oppure Telegram.

Se ti piace il nostro lavoro puoi anche donare grazie!

Aiutaci a condividere privacy

TRE ARTICOLI RANDOM