ABBIAMO ANCHE UN NOSTRO SUBREDDIT 👽, MA PREFERIAMO FEDDIT

Alternative agli auguri di buon anniversario, edizione 2022

Articolo creato il: 17 Ottobre 2022

Ho deciso di scrivere un nuovo articolo sulle alternative agli auguri di buon anniversario, edizione 2022. È un piccolo articolo dedicato al progetto Le Alternative e l’unico dove, come potete vedere, parlo in prima persona.

Come ormai molti di voi sanno Le Alternative nasce come progetto/blog personale esattamente tre anni fa. Il motivo per cui ho iniziato il blog è stato l’essere stanco di trovare quasi esclusivamente consigli esagerati per ritrovare un minimo di privacy online. Spesso e volentieri poi i suggerimenti trovati erano di difficile comprensione ai non addetti ai lavori e quasi tutti in lingua inglese. Le Alternative dunque nasce come progetto di divulgazione semplice, gli argomenti sono importanti ma cerco sempre di spiegare ogni termine e non dare mai nulla per scontato.

Proprio per questo motivo di recente ho aggiunto anche una sorta di dizionario interno agli articoli (oltre a quello già presente). Se infatti scrivo una determinata parola, ad esempio crittografia end-to-endCrittografia end-to-end È l’unico modo certo per essere sicuri che i messaggi non li possa leggere nessuno a parte voi e la persona a cui li avete mandati. Spiegazione lunga: guida su Libreadvice. in automatico la vedrete evidenziata in grigio e andando sopra con il mouse comparirà la sua definizione.

Ogni tanto, infatti, si danno alcuni termini per scontati e non sempre è facile ricordarsi di scriverne il significato. Questo mi è sembrato un buon compromesso.

Cos’è cambiato in questi anni?

Tante cose sono cambiate dal 2019, quando è nato il progetto. Ci sono anche tante altre novità rispetto all’articolo omonimo del 2020.

Per esempio da fine 2021 accetto piccole donazioni, soldi che vengono dedicati soprattutto allo sviluppo di nuove attività. Il server di Le Alternative infatti è sempre lo stesso ed è ancora su Infomaniak. I costi per ora e per fortuna non sono un problema.

Feddit

Vista la vostra grande generosità, mi avete aiutato per esempio a sviluppare Feddit, il primo server italiano di Lemmy, un’alternativa a Reddit decentralizzata e federata con il fediverso (cioè con Mastodon, PeerTube etc).

Feddit ha dato moltissime soddisfazioni e sono davvero contento di aver iniziato quest’avventura con Poliverso!

Le Alternative nel frattempo si è aggiornato graficamente, con una grafica secondo me ancora più leggera e meno invadente. Il tema principale rimane però sempre lo stesso: la privacy online e soprattutto la consapevolezza. Piccoli suggerimenti e piccoli aiuti per sviluppare una propria coscienza quando si parla dei propri dati online.

Le Alternative infatti nasce per creare curiosità, interesse e per aiutare chiunque lo voglia in questo percorso. Senza forzature e senza arroganza. Non vuole essere un punto di riferimento “unico” e raramente troverete parole che vanno oltre i semplici consigli.

La maggiore soddisfazione

La soddisfazione più grande devo ammettere che riguarda la comunità creatasi intorno al progetto, che è secondo me il vero valore di Le Alternative. C’è tantissima gente disposta ad aiutare altre persone con gentilezza ed empatia e dunque per quanto mi riguarda uno degli obiettivi principali è stato raggiunto.

Ora non ci resta che creare insieme qualcosa di ancora più bello, ampliando la comunità su altri lidi non proprietari. Dunque bene che su Telegram ci siano un gruppo di quasi mille persone ma spero vivamente di riuscire, anche e soprattutto grazie al vostro aiuto, a coinvolgere quanta più gente possibile su Feddit, Mastodon e Matrix.

Per fare questo ho di recente creato tre nuovi gruppi su Matrix: uno dedicato esclusivamente alle discussioni su Linux, uno sulle ROM Android e uno dedicato a qualsiasi argomento che non c’entra nulla con la tecnologia chiamato OT.

Parlano di Le Alternative

In questi anni poi è successo qualcosa di particolarmente importante. Il giornalista Andrea Lattanzi ha fatto, a inizio 2021, un bellissimo video per Gedi (Repubblica/La Stampa) chiamato Una vita senza Big Tech. Un video che ha avuto molto successo e che ha portato tantissime persone ad interessarsi a questo mondo. E proprio grazie a questo documentario il giornalista Lattanzi ha vinto il Premio giornalistico under 35 “Letizia Leviti” 1.

Nei primi del 2022 invece si è interessato a Le Alternative la testata giornalistica Giornalettismo, che ringrazio per l’interesse dimostrato nei confronti di un problema accaduto a metà 2022: Le Alternative e l’indicizzazione su Bing e DuckDuckGo e anche Le Alternative ricompare su Bing e, di conseguenza, su DuckDuckGo.

Grazie anche ovviamente a tutte le persone che ogni giorno, nel loro piccolo, cercano di divulgare consigli. Non è tanto importante portare gente su Le Alternative quanto è importante riuscire a farle interessare all’argomento.

Quello che verrà

Per ora Le Alternative correrà su questo binario, come sempre se qualcuno o qualcuna volesse aiutare è sempre il benvenuto e la benvenuta, si può ad esempio aprire una issue su Codeberg e discutere con altre persone di cosa e come implementare/cambiare.

In base anche all’andamento delle donazioni si può pensare di tirar su qualche altro progetto oltre a Feddit, anche se a questo proposito non sono sicuro di cosa possa essere utile e interessante. Se avete idee o suggerimenti non esitate a parlarmene.

Una delle cose che vorrei provare a realizzare ad esempio è la traduzione degli articoli di Le Alternative in inglese e una eventuale comunità su Matrix dedicata. È una cosa che penso da tempo anche se tremo un po’ all’idea visto che questo ambiente, nella lingua inglese, può essere tossico e difficile. Ma in realtà è proprio questo che mi spinge a voler tentare di far conoscere Le Alternative anche ad altre persone fuori dall’Italia.

Vedremo comunque più avanti, intanto perché per riuscirci e per poterlo fare senza Google Traduttore (ovviamente) servirà un abbonamento su DeepL. Quindi vediamo come va, come detto vedrò anche le donazioni e in generale riuscire a capire bene le priorità che attualmente sono questo sito, la comunità che ne è nata attorno e Feddit.

Altri pensieri sparsi

Un’altra cosa che penso spesso è che il sito sia troppo confusionario e che andrebbe in qualche modo cambiato o rivoluzionato. Ma non ne faccio mai nulla perché in fondo non so bene come potrebbe diventare per riuscire ad essere più chiaro e meno confuso. Mi hanno fatto notare più volte che la gestione tramite macro-categorie non è del tutto adatta e che forse sarebbe meglio riuscire a creare delle sezioni per tipologie di applicazioni, ma non riesco bene a immaginarmelo.

L’altra cosa che penso ogni tanto è che, ad averci pensato molto prima, sarebbe stato più bello riuscire a creare il sito attraverso un sistema diverso da WordPress, permettendone la gestione tramite Codeberg o comunque in maniera molto più collaborativa e condivisa. Un po’ come sono riuscito invece a fare su Le Alternative | À La Carte insomma. Questa è una cosa ormai fuori tempo massimo e non penso si possa in alcun modo ‘tornare indietro’.

Basta, penso di aver finito!

A presto e lunga vita alla comunità di Le Alternative!

Hai domande o qualche commento su questo articolo? Trovi la comunità di Le Alternativa su Feddit, su Matrix oppure Telegram.

  1. Andrea Lattanzi con “Una vita senza Big Tech” vince il Premio Letizia Leviti[]

Se ti piace il nostro lavoro puoi anche donare grazie!

Aiutaci a condividere privacy

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web LeAlternative

TRE ARTICOLI RANDOM