Quale VPN gratuita scegliere?

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord

Quale VPN gratuita scegliere?

Attenzione: questo post è stato creato 1 anno fa

La risposta spontanea alla domanda quale VPN gratuita scegliere dovrebbe essere solamente una, ovvero: nessuna! Tuttavia conosciamo bene la parola compromesso e sappiamo che alle volte e in alcune situazioni può essere necessario volerne utilizzare una senza potersi permettere qualche euro al mese. Sappiamo anche che rispondere in quel modo porta inevitabilmente una persona che ne ha bisogno a prendere in considerazione la prima VPN gratuita che esce su Google. Anche per questo motivo abbiamo deciso di creare questo articolo: per aiutarvi a non installare cose a casaccio e trovate casualmente.

Ma perché la risposta spontanea sarebbe nessuna? Beh, perché le VPN sono potenzialmente una sacca molto importante di informazioni e preziosi dati che tantissime aziende usano e sfruttano (e spesso rivendono 1) a vostra insaputa. Mantenere una VPN ha un costo non irrisorio e offrirla gratuitamente a tutte le persone senza richiedere nulla in cambio è decisamente un campanello d’allarme che non va sottovalutato in alcun modo.

Quale VPN gratuita scegliere?

Spesso, tra l’altro, molte VPN fanno parte di un’unica grande famiglia e le VPN gratuite non sono altro che uno specchietto per allodole. Cerchiamo infine di riassumere in quali contesti può essere utile e interessante usare una VPN.

A cosa non serve una VPN

Una VPN, gratuita o meno, non vi renderà anonimi né invisibili su internet. L’indirizzo IP è solo uno dei tantissimi metodi per riuscire a riconoscervi 2 e non è cambiandolo che magicamente risulterete un’altra persona.

Leggi anche l’articolo Mi serve una VPN per non essere tracciato?

A cosa può servire una VPN

Una VPN, gratuita o meno, non è necessariamente inutile. Può tornare utile ad esempio a nascondere il traffico al proprio provider e può dunque tornare anche molto utile in caso doveste connettervi alla Wi-Fi di altre persone.

Può anche venire utile in alcuni casi come quando viene bloccato un servizio nel vostro paese 3 e volete far credere di arrivare da un altro Stato.

Quale VPN gratuita scegliere? L’elenco

Ma quindi partendo da questi presupposti come è possibile che abbiamo creato un articolo sulle VPN gratuite?

Lo facciamo perché quelle che vi suggeriamo sono state accuratamente selezionate e scelte e per ognuna di queste c’è un valido motivo per potersi relativamente fidare del loro operato. Vediamole insieme!

Proton VPN

Open source
versione gratuita con limitazioni
audit di sicurezza e no-logs
scelta tra 3 nazioni: Stati Uniti, Giappone e Paesi Bassi
indirizzo .onion disponibile

È l’unica VPN commerciale che offre un servizio gratuito del quale ci fidiamo. Proton VPN offre alcuni server in tre diverse nazioni: Stati Uniti, Giappone e Paesi Bassi 4. I loro server e la loro VPN ha superato audit di sicurezza e no-logs, significa che anche nella versione gratuita siete sicuri che i server sono affidabili e che non terranno traccia del vostro operato.

Ovviamente ci sono dei limiti rispetto alla versione a pagamento: non potrete sfruttare il Secure Core e non potrete utilizzarla per scaricare Torrent o per lo streaming ad esempio.

Riseup VPN

Open source
totalmente gratuita
server in Europa (Francia e Paesi Bassi)
nessuna registrazione richiesta

Una delle poche VPN gratuite delle quali ci si potrebbe fidare è quella del collettivo Riseup. È infatti un collettivo autonomo gestito da volontari che assicura di non mantenere alcun log 5 e che offre alcuni server in maniera totalmente gratuita. Tuttavia se la utilizzate con costanza è caldamente consigliato che facciate una donazione perché i server della VPN si mantengono solo ed esclusivamente grazie alle donazioni ricevute!

È possibile scegliere su quale server collegarsi tra Francia (Parigi), Paesi Bassi (Amsterdam), Stati Uniti (Miami, Seattle, New York) e Canada (Montreal). La connessione è stabile ma non velocissima, è sicuramente perfetta però per nascondere il proprio indirizzo IP durante una navigazione quotidiana.

Una delle cose più interessanti è che può essere utilizzata da chiunque senza alcuna registrazione.

Il loro software per collegarsi alla VPN è Open source ed è un Fork dell’applicazione Bitmask.

Calyx VPN

Open source
totalmente gratuita
server negli Stati Uniti
nessuna registrazione richiesta

Il Calyx Institute è un’organizzazione nonprofit fondata a New York nel 2010 6 che lavora per proteggere la privacy e per rendere la sicurezza digitale accessibile a chiunque. Tra le tante cose è probabilmente maggiormente conosciuta per il suo sistema operativo alternativo CalyxOS.

È con questi presupposti dunque che vi suggeriamo l’utilizzo della loro VPN gratuita, anche se ha server esclusivamente negli Stati Uniti. Anche la loro applicazione gratuita e Open source è un Fork dell’applicazione Bitmask e anche la loro VPN, così come quella di Riseup, si può utilizzare senza fornire alcun identificativo e funziona senza registrazioni di alcun tipo.

A differenza di altri provider loro sostengono di collezionare qualche dato come l’indirizzo IP ma di cancellare questi log con regolarità (non viene detto ogni quanto) 7.

Orbot

Open source
totalmente gratuita
usa la rete Tor
nessuna registrazione richiesta

Veniamo infine a Orbot, un’applicazione decisamente interessante e che un funzionamento differente dalle precedenti. Intanto, ad esempio, è possibile attivarlo solo su determinate applicazioni. Per esempio volete che solamente WhatsApp utilizzi Orbot? Bene, vi basterà selezionare WhatsApp e solamente il suo traffico passerà sulla rete Tor. Ecco, questa è l’altra cosa differente: non c’è un’azienda dietro e non ci sono veri e propri server come succede per le VPN ma vi collegherete sfruttando la rete Tor.

Dunque avete il vantaggio della sicurezza della rete Tor anche se ovviamente uno dei svantaggi è la lentezza della rete stessa. Tuttavia è davvero un’ottima alternativa perché anche se non nasce come una vera e propria VPN può essere utilizzata come tale e se il vostro scopo è quello di nascondere semplicemente il vostro indirizzo IP o il vostro traffico al vostro provider grazie a Orbot potete farlo senza problemi.

L’applicazione è stata sviluppata dal Guardian Project e potete trovarla anche su F-Droid ma solamente aggiungendo il loro Repository.

  1. Be cautious, free VPNs are selling your data to 3rd parties[]
  2. Che cos’è il Fingerprinting?[]
  3. ChatGPT disabilitato in Italia. La questione dei dati e le ragioni del blocco del Garante della Privacy[]
  4. Free VPN servers for unlimited privacy[]
  5. VPN Security[]
  6. Calyx Institute[]
  7. II. Information That We Collect[]

Unisciti alle comunità

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord




Se hai trovato errori nell'articolo puoi segnalarli cliccando qui, grazie!

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web Le Alternative