Kill the Newsletter!

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord

Kill the Newsletter!

Attenzione: questo post è stato creato 1 anno fa

Difficoltà: ◉○○○

Per tutti gli amanti delle newsletter, oggi vi presentiamo Kill the Newsletter! uno strumento tanto semplice quanto geniale. Le newsletter, come già sappiamo e come già abbiamo affrontato in passato, negli ultimi anni stanno ritornando in voga. Il problema è che la stragrande maggioranza delle newsletter che riceviamo contiene anche dei sistemi di tracciamento (come ad esempio i pixel di tracciamento).

Certo, ci sono alcuni sistemi per proteggersi. Intanto ad esempio è sicuramente utile oscurare il proprio indirizzo email utilizzando strumenti come AnonAddy o altri simili.

Come bloccare i pixel di tracciamento delle email?

Questo però protegge il vostro reale indirizzo email ma non è detto che vi protegga dai sistemi di tracciamento anche se alcuni provider, come DuckDuckGo Email Protection, promette di “pulire” da tutti i traccianti la mail inoltrata.

Molti provider inoltre, come ad esempio Proton Mail, permettono di non caricare automaticamente le immagini (e quindi anche i pixel di tracciamento) delle email. Questa è un’opzione che consigliamo sempre caldamente di utilizzare e di caricare le immagini esterne solamente quando necessario. Proton Mail ha anche un sistema di protezione dei traccianti che vi permette di caricare le immagini bloccando i traccianti e nascondendo il vostro indirizzo IP e la vostra posizione 1.

Sono tutti metodi validi e oggi, con Kill the Newsletter!, ve ne proponiamo uno nuovo soprattutto se siete degli irriducibili degli RSS.

Questo strumento infatti vi permette di trasformare le email ricevute in una determinata casella email in un feed RSS e di leggerlo dunque ovunque vogliate. Questo sistema non vi proteggerà automaticamente dai pixel di tracciamento, quelli dovrete bloccarveli in autonomia utilizzando qualsiasi sistema di difesa come uBlock Origin, Brave Browser, TrackerControl e via dicendo.

Ma come funziona Kill the Newsletter?

Come vi diciamo è uno strumento davvero molto semplice, anche da utilizzare. Intanto è libero e a codice aperto quindi potreste installarlo in autonomia su un vostro server. In alternativa potete utilizzare il servizio gratuito proposto da chi ha sviluppato il progetto.

Andando sul sito ufficiale vi basterà inserire il nome della newsletter che volete seguire e poi premere su Create Inbox. In questo momento verrà creata una casella email con un indirizzo univoco e casuale e con dominio @kill-the-newsletter.com. Questa è l’email che dovrete utilizzare per iscrivervi alla newsletter desiderata.

Poco sotto troverete il feed RSS che potrete copiare e incollare sul vostro programma di lettura degli RSS preferito. Tutto qui! Da questo momento qualsiasi email ricevuta sull’indirizzo email che avrete creato si potrà automaticamente leggere tramite quel feed RSS.

In questo modo potrete leggere comodamente la vostra newsletter su qualunque dispositivo senza scomodare necessariamente la vostra casella email.

Ultimo appunto: alcuni sistemi di newsletter come per esempio il famosissimo Substack ha già un suo sistema di feed incorporato, basta aggiungere /feed all’indirizzo della newsletter (esempio). Tuttavia crediamo necessario e importante avere sempre un’alternativa a portata di mano: le cose possono cambiare da un giorno all’altro senza preavviso e soprattutto non esiste solamente Substack e moltissimi altri sistemi di newsletter non permettono di farlo.

Conclusioni

Inoltre questo è un sistema pensato per le newsletter ma rendere un’email ricevuta su un determinato indirizzo raggiungibile tramite Browser e con un feed RSS personalizzato può essere uno strumento utile anche in altri casi.

Se l'articolo ti è piaciuto puoi parlarne su Feddit. Feddit fa parte del Fediverso, interagisci con Mastodon, Friendica o altre realtà del Fediverso!
In alternativa vieni a trovarci su Le Alternative | Forum!

  1. Enjoy a safer email experience free from trackers[]

Unisciti alle comunità

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord




Se hai trovato errori nell'articolo puoi segnalarli cliccando qui, grazie!

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web Le Alternative