SEGUICI ANCHE SU MATRIX 😎

Combattere le cattive abitudini con l’open source

Articolo creato il: 11 Ottobre 2023

Trattiamo oggi un argomento importante e complesso, parleremo infatti di come riuscire a combattere le cattive abitudini con applicazioni e progetti open source. Parliamo di cattive abitudini ma queste potrebbero anche trasformarsi in dipendenze, anche gli stessi smartphone, che usiamo tutti i giorni, possono renderci dipendenti 1.

Le applicazioni che andremo a suggerirvi oggi sono dei consigli, dei metodi per aiutarvi a stare meglio e per aiutarvi a combattere eventuali brutte abitudini che pensate di aver preso. Ma troviamo anche sia importante sottolineare che è facile non accorgersi di essere dipendenti da qualcosa e se pensate che qualcosa non vada bene o se qualcuno/a vi fa notare determinati atteggiamenti è importante rivolgersi al vostro medico di base che sicuramente saprà indirizzarvi nel posto giusto.

Queste applicazioni dunque servono soprattutto per chi è consapevole della propria situazione e sta già tentando di migliorarla. Inoltre le applicazione segnalate possono servire anche solo a combattere quelle che voi considerate delle cattive abitudini e che volete provare a migliorare.

Un articolo simile a questo tema è: Tracciare abitudini e attività personali dove però sono consigliate applicazioni per tracciare le proprie abitudini e non necessariamente per tentar di migliorare quelle cattive.

Combattere le cattive abitudini con l’open source

Iniziamo con alcune applicazioni open source che abbiamo trovato e che possono aiutarvi nell’impresa.

Beat Addiction

open source

È un’applicazione che vi aiuterà a ridurre l’utilizzo di singole applicazioni installate sul vostro smartphone. Dopo aver dato i dovuti permessi per funzionare vi apparirà una schermata con tutte le app installate. Selezionate l’app (o le app) che volete tenere sotto controllo e premete su ‘Start Tracking”. Da questo momento verranno segnate le ore, i minuti e i secondi che passerete su quest’app. Andando poi nelle singole applicazioni potete anche impostare un limite. Una volta superato il limite riceverete una notifica. Sempre all’interno delle singole applicazioni trovate anche un grafico settimanale.

Non c’è nessun modo per bloccare le applicazioni, Beat Addiction serve principalmente a rendervi consapevoli.

L’applicazione purtroppo non è più aggiornata da diverso tempo ma non richiede permessi particolari e funziona ancora bene.

Time Limit

open source

A differenza della precedente questa applicazione è molto più completa e permette anche di bloccare fisicamente le applicazioni dopo alcuni minuti di utilizzo. Per poter continuare a usare determinate applicazioni è dunque poi necessario inserire un PIN. Essendo pensata principalmente per i bambini se l’attivate in autonomia dovete poi avere abbastanza forza di volontà per non sbloccare le applicazioni con il PIN da voi stessi inserito.

Però potreste per esempio farvi impostare il PIN da una terza persona, un amico/amica o un parente. In questo modo sareste fisicamente impossibilitati dall’utilizzare una determinata applicazione. Molto utile dunque in caso di dipendenza da social network, per esempio.

Time Limit esiste anche in versione completamente libera e non gestita dal sito TimeLimit.io chiamata Open TimeLimit, la trovate qui:

Track & Graph

open source

Un’applicazione meno automatica delle precedenti che vi permette di inserire manualmente degli eventi per tracciarli e analizzarli. Può aiutare a trovare correlazione tra alcuni sintomi e relazionarli con quello che stavate facendo in quel momento. Molto utile e interessante anche se richiede un certo lavoro da parte di chi la utilizza per farla funzionare bene.

usageDirect

open source

Questa applicazione vi permette di tenere sotto controllo tutte le applicazioni eseguite sul vostro smartphone. È possibile infatti vedere statistiche complete di utilizzo. Dall’applicazione è possibile impostare anche dei colori da applicare alle varie app in esecuzioni. In questo modo infatti è possibile evidenziare determinate applicazioni che abbiamo intenzione di monitorare.

Anche questa non viene aggiornata da molto ma, come altre applicazioni datate che suggeriamo, non richiede permessi pericolosi e funziona ancora bene.

Sobriety

open source

Diversamente dalle precedenti applicazioni questa serve principalmente a tenere conto di quanto tempo si è sobri o comunque non si sta prendendo una determinata sostanza oppure, perché no, non si sta aprendo una determinata applicazione o qualsiasi altra cosa vi interessi. Una volta aperta l’applicazione vi verrà chiesto un nome per la vostra dipendenza e da quel momento partirà un timer che vi aiuterà a capire da quanto tempo non la state utilizzando!

Bonus

Aggiungiamo come bonus l’applicazione Quit Smoking che abbiamo recensito non molto tempo fa. Vi permette di calcolare quanto risparmiereste (in salute e in soldi) se smetteste di fumare.

Combattere le cattive abitudini con applicazioni a codice chiuso

Queste elencate invece non sono open source, ecco le più interessanti trovate:

Quitzilla

Forse è l’applicazione più famose di tutte. Quitzilla vi permetterà di tenere a bada le cattive abitudini con premi, statistiche, obiettivi e un diario giornaliero.

Habitica

Questa applicazione ha una grafica pixelata e promette di aiutarvi a completare i vostri obiettivi trasformandoli in una sorta di gioco. Completando gli obiettivi nella vita reale arriveranno dei premi e delle ricompense anche all’interno del gioco. L’Esperienza permetterà al tuo personaggio di salire di livello e di sbloccare nuovi contenuti, come animali, abilità e sfide. Il rischio è ovviamente quello di finire dalla padella alla brace (da una dipendenze ad un’altra).

  1. L’82% dei giovani italiani è a rischio dipendenza da smartphone[]

Commenti (novità!)

Ad ogni articolo corrisponde un post su Feddit dove è possibile commentare! ✍️ Clicca qui per commentare questo articolo ✍️

Feddit è l’alternativa italiana a Reddit gestita da noi, basata sul software Lemmy, uno dei progetti più interessanti del fediverso.

Se ti piace il nostro lavoro puoi anche donare grazie!

Aiutaci a condividere privacy

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web LeAlternative

DUE ARTICOLI RANDOM