Sui profili secondari di alcune versioni di Android non si possono modificare i DNS privati

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord

Sui profili secondari di alcune versioni di Android non si possono modificare i DNS privati

L'ultimo aggiornamento di questo post è di 3 mesi fa

Dopo la pubblicazione di questo articolo ci siamo accorti e ci avete fatto notare che purtroppo GrapheneOS per ora non permette l’accesso di un profilo secondario dopo il riavvio di uno smartphone. Questo significa che dovreste essere presenti voi in caso di riavvio se date in mano lo smartphone a un bambino o un anziano. Se questa cosa dovesse cambiare o se troviamo un modo per accedere direttamente dal profilo secondario modificheremo l’articolo.

Chiedo fin da subito perdono per il titolo un po’ criptico ed enigmatico ma non sapevo come altro affrontare questa piccola scoperta che ho fatto di recente. In breve mi sono accorto che sul mio cellulare con il sistema operativo GrapheneOS creando un nuovo profilo quest’ultimo non potrà modificare i DNS privati.

Cercherò di spiegarmi meglio e di spiegare anche perché trovo questa cosa abbastanza importante. Purtroppo posso parlare solamente per quel che riguarda GrapheneOS e, anzi, questo post serve anche per avere qualche feedback da voi e per aggiornare eventualmente l’articolo con le vostre esperienze. Purtroppo non posso permettermi di avere un cellulare diverso con ogni sistema operativo, ho quindi provato a controllare un po’ changelog degli altri sistemi operativi alternativi ma non ho trovato nulla di simile.

Non ho nemmeno sottomano un Android 14 stock, cioè come esce dai negozi, quindi non sono nemmeno del tutto certo che sia un’impostazione di GrapheneOS. Tuttavia ho trovato traccia di questa modifica nella release 2023100100 di GrapheneOS quindi sto dando per scontato che sia una modifica fatta da loro e non di Android stock.

Sui profili secondari di GrapheneOS non si possono modificare i DNS privati

Ma veniamo ai fatti.

Ho scoperto che creando un profilo secondario su Android con GrapheneOS quest’ultimo non potrà modificare i DNS privati. Questo significa che il profilo secondario è limitato e non potrà fare modifiche importanti come appunto la gestione dei DNS.

E perché penso questa cosa sia importante? Perché una delle domande che viene fatta spesso sul gruppo Telegram ma non solo riguarda proprio la necessità di avere una sorta di Google Family Link per i telefoni degooglizzati. In questo momento su Android non c’è nulla di simile e una delle proposte che nell’articolo dedicato all’uso degli smartphone per bambini era proprio quella di mettere sul loro cellulare un DNS privato dedicato e limitato come ad esempio NextDNS, AdGuard DNS o qualcosa di più semplice come dns0 kids.

Questa cosa era ovviamente aggirabile con facilità in quanto qualsiasi bambino/ragazzo che sappia minimamente utilizzare lo smartphone potrebbe cambiarsi temporaneamente i DNS banalmente mettendo su “Off” o su “Automatico”. Anche solo per sbaglio.

Disabilitare anche l’installazione di nuove applicazioni

Con questa nuova caratteristica disponibile su GrapheneOS invece questa cosa non sarebbe più possibile. Inoltre, sempre su GrapheneOS è possibile inibire l’installazione di nuove applicazioni ed eventualmente anche le chiamate/SMS su un profilo secondario rendendo quindi questo sistema ancora più sicuro in quanto non sarebbe possibile ad esempio installarsi una VPN per aggirare il problema.

Dunque GrapheneOS diventa un eccellente alternativa per chi vuole dare il cellulare ai propri figli mantenendo comunque un certo tipo di controllo da amministratore.

Sono solo suggerimenti, non consigli su cosa dovete fare

Questi ovviamente che vi sto dando sono solamente suggerimenti per chi ha già bisogno e per chi sta già cercando soluzioni simili. Non vuole essere certo un consiglio su cosa fare con i propri figli, cosa e quando installargli né se è sia giusto o meno farlo. È però una richiesta arrivata spesso e quindi mi sembra corretto segnalare un metodo che può tornare davvero molto utile.

Come detto questa modifica per ora, da quanto ne so, riguarda solo GrapheneOS ma se avete un qualsiasi smartphone con un qualsiasi sistema operativo fatemi sapere perché in questo modo potrò aggiornare l’articolo aggiungendo le vostre esperienze.

E come metto GrapheneOS?

GrapheneOS è un sistema operativo incentrato sulla privacy ma soprattutto sulla sicurezza. È disponibile esclusivamente per gli smartphone Google Pixel e la sua installazione è abbastanza facile. Ne ho parlato su un articolo dedicato ma potete trovare tutte le informazioni necessarie anche sul loro sito ufficiale.

A differenza degli altri sistemi operativi non utilizza microG ma ha una sua implementazione dedicata e isolata per Google Play Services originali che generalmente dà meno problemi nel caso ne aveste, purtroppo, bisogno.

Un’idea potrebbe essere quella di acquistare un vecchio Pixel usato o ricondizionato e installarci GrapheneOS, impostare dei DNS privati adatti allo scopo e creare un profilo secondario dedicato. Questa cosa può essere valida anche per persone molto anziane che volete proteggere dai rischi online evitando che possano disattivare, anche solo per sbaglio, i DNS o altre protezioni installate.

Se l'articolo ti è piaciuto puoi parlarne su Feddit. Feddit fa parte del Fediverso, interagisci con Mastodon, Friendica o altre realtà del Fediverso!
In alternativa vieni a trovarci su Le Alternative | Forum!

Unisciti alle comunità

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord




Se hai trovato errori nell'articolo puoi segnalarli cliccando qui, grazie!

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web Le Alternative