Mullvad introduce DAITA per proteggere l’analisi del traffico con l’IA

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord

Mullvad introduce DAITA per proteggere l’analisi del traffico con l’IA

Attenzione: questo post è stato creato 1 mese fa

C’è una novità molto interessante da parte del provider VPN Mullvad, sempre in prima linea per la protezione della privacy, che riguarda la protezione dei propri dati durante l’utilizzo di una VPN. Apprendiamo infatti grazie a un articolo sul loro blog che stanno sviluppando, ancora in beta, un servizio chiamato DAITA che serve a confondere le possibili analisi del traffico fatte con l’IA.

Come viene infatti spiegato siamo solo agli inizi dell’uso dell’IA ma già adesso sappiamo che può essere potenzialmente utilizzata per la sorveglianza di massa anche se è difficile prevedere come verrà utilizzata in futuro l’analisi del traffico. La loro sfida è anticipare i tempi e per questo motivo hanno creato DAITA.

Mullvad introduce DAITA per proteggere l’analisi del traffico con l’IA

Traduciamo una parte del loro post sul blog:

Quando visiti un sito web, avviene uno scambio di pacchetti: il tuo dispositivo invierà pacchetti di rete al sito che stai visitando e il sito ti invierà pacchetti. Questa è una parte della spina dorsale di Internet. Il fatto che i pacchetti vengano inviati, la dimensione dei pacchetti e la frequenza con cui vengono inviati saranno comunque visibili al tuo ISP, anche se stai utilizzando una VPN (o la rete Tor). Poiché ogni sito web genera uno schema di pacchetti di rete inviati avanti e indietro in base alla composizione dei suoi elementi (come immagini e blocchi di testo), è possibile utilizzare l’intelligenza artificiale per collegare modelli di traffico a siti web specifici. Ciò significa che il tuo ISP o qualsiasi osservatore (autorità o intermediario di dati) che ha accesso al tuo ISP può monitorare tutti i pacchetti di dati in entrata e in uscita dal tuo dispositivo ed effettuare questo tipo di analisi per tentare di tracciare i siti che visiti, ma anche con chi comunichi utilizzando attacchi di correlazione (l’invio di messaggi con determinati schemi in determinati orari, un altro dispositivo che riceve messaggi con un determinato schema negli stessi orari). 

L’ambizione di DAITA e di Mullvad è quella di proteggere le persone da questo fenomeno:

  • Dimensioni dei pacchetti costanti, DAITA fa sì che tutti i pacchetti inviati tramite VPN abbiano la stessa costante dimensione.
  • Traffico di fondo casuale, vengono inseriti in modo imprevedibile e casuale dei pacchetti fittizi nel traffico mascherando in questo modo segnali di routine da e verso il tuo dispositivo.
  • Distorsione del modello di dati, quando si visitano siti Web DAITA modifica il modello di traffico inviando in modo imprevedibile traffico di copertura in entrambe le direzioni tra client e server VPN. Ciò distorce il modello riconoscibile di una visita al sito Web, impedendo un’identificazione accurata del sito.

Come provare questo nuovo sistema di protezione

Questo sistema non è ancora disponibile su tutte le piattaforme ed è ancora in versione beta. Tuttavia potete già testarlo, se avete un account Mullvad, perché la versione DAITA 2024.3-beta1 è disponibile sull’applicazione di Mullvad VPN per Windows 10 e 11.

Per iniziare a utilizzare DAITA: Scarica la versione beta di Mullvad VPN per Windows. Vai su Impostazioni – Impostazioni VPN – Impostazioni WireGuard – attiva DAITA.

Questo tag @lealternative serve a inviare automaticamente questo post su Feddit e permettere a chiunque sul fediverso di commentarlo.

Unisciti alle comunità

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord




Se hai trovato errori nell'articolo puoi segnalarli cliccando qui, grazie!

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web Le Alternative

Pubblicato
Categorie: Notizie