Proton Mail torna disponibile su GitHub

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord

Proton Mail torna disponibile su GitHub

La versione 4.0 di Proton Mail, riscritta da zero e già da tempo disponibile tramite APK sul loro sito e sul Play Store, è ora finalmente disponibile anche su GitHub.

È stata quindi rilasciato il codice sorgente ed è finalmente possibile scaricare l’APK direttamente da GitHub permettendone così l’aggiornamento anche tramite applicazione come Obtainium.

Proton Mail torna disponibile su GitHub

L’applicazione di Proton infatti non ha un suo sistema automatico per controllare e proporre gli aggiornamenti come fanno invece fanno Signal ed Ente Photos. L’unico modo per rimanere sempre aggiornati era scaricare l’applicazione dal Play Store o da Aurora Store.

Questa nuova applicazione, che in realtà esteticamente è pressoché identica all’ultima versione della 3.x (che già da tempo è stata archiviata su GitHub), è a detta di Proton una totale riscrittura. Questo, da quanto abbiamo potuto leggere, dovrebbe permettergli più avanti di poter usare anche un loro sistema di notifiche senza l’ausilio dei servizi di Google.

Le notifiche solo con i servizi di Google

Ora infatti se volete ricevere installare Proton Mail potete ricevere le notifiche solamente se avete i servizi di Google installati oppure se avete almeno microG. Un sistema operativo, come ad esempio GrapheneOS stock, senza questi servizi installati non vi permetterà di ricevere notifiche. Ci sono soluzioni come You Have Mail che però non consigliamo del tutto perché non è detto sia una buona idea fare login tramite applicazioni terze anche se queste sono Open source.

Questo non è un, eccessivo, problema a livello di sicurezza in quanto le notifiche sono crittografate. L’unica cosa che può conoscere Google è che “avete ricevuto una mail” (non da chi né qual è il suo oggetto). Tuttavia è abbastanza imbarazzante se pensiamo il target utenti di Proton e se pensiamo che altre applicazioni, come Signal, semplicemente funzionano sia con che senza servizi di Google.

Signal per esempio ha un sistema molto interessante che permette alle notifiche di funzionare con i servizi di Google se li trova installati e di funzionare perfettamente senza servizi di Google se non li trova.

Scarica e prova l’applicazione di Proton Mail

La notizia comunque è che Proton ha rilasciato il codice sorgente di questa nuova applicazione e che finalmente si potranno ricevere gli aggiornamenti tramite GitHub. Se ne siete interessati e non l’avete ancora provata potete ora scaricarla dal link qui sotto.

Questo tag @lealternative serve a inviare automaticamente questo post su Feddit e permettere a chiunque sul fediverso di commentarlo.

Unisciti alle comunità

Logo di Feddit Logo di Flarum Logo di Signal Logo di WhatsApp Logo di Telegram Logo di Matrix Logo di XMPP Logo di Discord




Se hai trovato errori nell'articolo puoi segnalarli cliccando qui, grazie!

Di skariko

Autore ed amministratore del progetto web Le Alternative

Pubblicato
Categorie: Notizie